Martedì, 16 Luglio 2024
Politica Centro storico / Via Santa Maria Antica

Il nuovo presidente della Provincia di Verona Flavio Pasini ha assegnato le deleghe ai consiglieri

«Ho voluto assicurare, con piccole modifiche, anche un’adeguata e ampia rappresentatività dei territori e delle forze politiche, a fronte, per la prima volta per la Provincia di Verona, di una candidatura condivisa», ha spiegato il presidente Pasini

Il presidente della Provincia di Verona, Flavio Pasini, ha conferito nel pomeriggio di giovedì 16 febbraio le deleghe ai consiglieri provinciali, decadute alla cessazione del mandato dell’ex presidente, Manuel Scalzotto, a seguito delle elezioni dello scorso 29 gennaio. Poche le modifiche alle competenze, in supporto al presidente, assegnate agli amministratori dei Comuni veronesi che siedono in Consiglio: due nuove deleghe, “Bilancio” e “Personale”, al consigliere Alessio Albertini, sindaco di Belfiore, e “A22: rapporti con gli Enti e Società concessionaria” a Luca Trentini, sindaco di Nogarole Rocca.

«Nella sostanza ho confermato le deleghe già conferite precedentemente ai Consiglieri, per poter garantire continuità e immediata operatività sui temi che stavano seguendo - ha affermato il presidente Pasini –. Ho voluto assicurare, con piccole modifiche, anche un’adeguata e ampia rappresentatività dei territori e delle forze politiche, a fronte, per la prima volta per la Provincia di Verona, di una candidatura condivisa. Per lo stesso principio proporrò al Consiglio e all’assemblea dei sindaci, il prossimo 22 febbraio, una modifica dello Statuto affinché, come accade in altre Province, vi sia la possibilità di avere, senza alcun onere aggiuntivo per l’Ente, due vicepresidenti che mi affianchino nelle attività che svolgiamo per un territorio che, vale la pena ricordare, è uno dei più estesi dell’intera Regione». 

Queste le deleghe (in corsivo le nuove deleghe assegnate rispetto al mandato precedente):

  • Alessio Albertini: rapporti con gli enti locali, personale e bilancio;
  • Albertina Bighelli: polizia provinciale, politiche venatorie/ittiche e relazioni con la Regione in merito a dette funzioni;
  • Loris Bisighin: patti territoriali–Ipa–Pnrr, presidenza commissione provinciale espropri e urbanistica;
  • Roberto Brizzi: programmazione e pianificazione, politiche per la gestione del patrimonio e gemellaggi;
  • Vladimir Castellini: politiche agricole e politiche dello sport;
  • David Di Michele: politiche per l'istruzione ed edilizia scolastica;
  • Sergio Falzi: ambiente e politiche per le attività produttive;
  • Zeno Falzi: trasporti, mobilità e traffico;
  • Mauro Gaspari: viabilità e lavori pubblici;
  • Federica Losi: identità veneta e pari opportunità;
  • Carla Padovani: politiche per cultura;
  • Ottorino Peretti: rapporti con l'Unione Europea, politiche sui fondi dei Comuni confinanti e politiche per la montagna;
  • Diego Ruzza: relazioni con la Regione in materia di politica del lavoro, formazione professionale, servizi sociali;
  • Silvio Salizzoni: politiche e relazioni con la Regione per la promozione del turismo;
  • Michele Taioli: politiche energetiche e protezione civile;
  • Luca Trentini: innovazione tecnologica e A22: rapporti con gli Enti e Società concessionaria.
  • Il Presidente ha mantenuto per sé la delega agli Enti Partecipati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo presidente della Provincia di Verona Flavio Pasini ha assegnato le deleghe ai consiglieri
VeronaSera è in caricamento