menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Fonte foto: Wikipedia)

(Fonte foto: Wikipedia)

Veneto Fronte Skinheads festeggia il Natale a Verona. D'Arienzo: "Inaccettabile"

Il deputato veronese del PD: "Sboarina dichiari Verona una città chiusa ai nazisti ed indisponibile ad avvenimenti simili in cui prevalgono temi e parole contro la libertà democratica"

A livello nazionale, dopo quelle per l'episodio di Como, sono seguite quelle per Firenze. A livello locale, alle polemiche per il patrocinio del Comune di Verona e l'accreditamento dell'Ordine degli avvocati per l'evento di Fortezza Europa, stanno seguendo quelle per il concerto di Natale organizzato dal Veneto Fronte Skinheads in un locale della Zai di Verona.

Ritengo sia inaccettabile la presenza di una manifestazione di chiaro stampo neo-nazista, fatto ancor più inquietante dato il momento in cui si colloca, nel pieno delle tante manifestazioni analoghe dell'estrema destra italiana - scrive il deputato PD Vincenzo D'Arienzo - Temo ci sia una sottovalutazione di questi fenomeni che non sono certo una goliardata o una semplice festa natalizia. Sono invece atti e fatti studiati per alimentare la propaganda e fare proselitismo. Verona non può accettare che si svolgano iniziative che attingano al repertorio dell'intolleranza razziale e politica.

Il deputato D'Arienzo ha chiesto un intervento diretto del sindaco Federico Sboarina. "Dichiari Verona una città chiusa ai nazisti ed indisponibile ad avvenimenti simili in cui prevalgono temi e parole contro la libertà democratica", ha chiesto l'esponente veronese del Partito Democratico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento