Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Via Cappello

Cortile di Giulietta, Michele Bertucco: "Agli atti c'è solo una linea guida"

Presto dovrebbe essere approvato dalla giunta il nuovo piano per la riorganizzazione degli accessi, ma di questo piano il consigliere comunale ha trovato poche tracce documentate

Sta per essere affrontato dalla giunta comunale di Verona il piano per riordinare gli accessi al cortile e alla casa di Giulietta. Il cambiamento consisterebbe nel rendere a pagamento l'ingresso anche al cortile, ingresso che non sarà più quello attuale, ma sarà spostato nella cosidetta Palazzina Armani di via Cappello. L'uscità invece sarà attraverso il Teatro Nuovo. Sembra ormai raggiunto l'accordo tra Comune, Mox e Teatro Nuovo e dopo alcune sollecitazioni il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco attende la decisione della giunta.

L'unico fatto documentabile alla data del 1 settembre 2018 riguarda l'esistenza di una linea guida, mai approvata dalla giunta, per uno "studio di fattibilità per un nuovo percorso museale integrato con nuovo ingresso da via Cappello e uscita verso Palazzo del Capitanio" - scrive Bertucco - Ora mi auguro che la trattativa tra Comune, Mox e Teatro Nuovo abbia conosciuto degli avanzamenti apprezzabili, perché, stando all'ultima relazione tecnica, risultano "ancora da definire gli aspetti economici e gestionali di riferimento". Tali aspetti hanno sempre rappresentato gli scogli su cui si sono infrante tutte le precedenti proposte di riorganizzazione. Particolarmente interessante il passaggio sul brand contenuto nella linea guida, laddove si spiega che la Casa di Giulietta non beneficerà di un marchio autonomo e riconoscibile rispetto al marchio che contraddistingue il resto del sistema dei musei civici cittadini. Se ciò da un lato garantisce la proprietà pubblica del marchio dall'altro lato può far sorgere delle perplessità: dal punto di vista commerciale un marchio "generalista" è altrettanto appetibile di un marchio specificamente studiato per il mito di Giulietta? Oppure il marchio della Casa di Giulietta diventerà il grande cappello sotto al quale verranno riposti tutti gli altri monumenti cittadini?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortile di Giulietta, Michele Bertucco: "Agli atti c'è solo una linea guida"

VeronaSera è in caricamento