rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Centro storico / Piazza Bra

Una via per Sassoli e limite di velocità più basso in autostrada, consiglio comunale approva

L'assemblea dei consiglieri ha vagliato mozioni e ordini del giorno arretrati. Approvata anche la proposta di collaborazioni con la Provincia di Trento per le politiche famigliari. Respinto il riconoscimento di un contributo straordinario per le discoteche

Avvio di collaborazioni con la Provincia di Trento per portare nuovi aiuti alle famiglie; promozione delle comunità energetiche rinnovabili; limite di velocità a 100 chilometri all'ora nei tratti autostradali. Questi alcuni dei temi al centro del consiglio comunale di ieri sera, 10 marzo, dedicato all'esame di diverse mozioni presentate da consiglieri di maggioranza e opposizione.

LE MOZIONI APPROVATE

All'unanimità, con 32 voti favorevoli, è stata approvata la mozione a firma della consigliera del gruppo misto Carla Padovani che invita l'amministrazione a sottoscrivere «con il presidente della Provincia di Trento un protocollo volontario di collaborazione per uno scambio di buone pratiche di politiche familiari».

Con 31 voti favorevoli e 1 astenuto (il consigliere Massimo Paci), è stata approvata la mozione a firma del consigliere leghista Alessandro Gennari per «interventi volti alla promozione e allo sviluppo dell'autoconsumo collettivo di energia rinnovabile e delle comunità energetiche rinnovabili».

Chiedere alle società che gestiscono le autostrade A4 e A22 di ridurre il limite di velocità a 100 chilometri orari nei tratti che attraversano la città di Verona per abbassare l’inquinamento. La proposta è collegata alla mozione di Paola Bressan, approvata con 22 voti favorevoli e 2 astenuti (consiglieri Massimo Paci e Paolo Rossi).

Un personaggio per ogni arcovolo dell'Arena di Verona. È quanto chiede l’ordine del giorno a firma della consigliera Anna Leso, approvata con 27 voti favorevoli e 2 astenuti (consiglieri Daniela Drudi e Paolo Meloni).

Una convenzione triennale dal 2022 al 2024 con l'associazione dei consiglieri emeriti che preveda l’erogazione annua di un contributo, di minimo 10mila euro, per l’attività svolta. La richiesta viene dalla mozione a firma del consigliere Michele Bertucco, approvata con 29 voti favorevoli e 1 astenuto (consigliere Alberto Zelger).

Intitolazione di una via a David Sassoli. È quanto è stato proposto con l'ordine del giorno sottoscritto dal consigliere PD Stefano Vallani, approvato con 24 voti favorevoli e 1 astenuto (consigliere Alberto Zelger).

Attestato di riconoscenza agli operatori di polizia locale, protezione civile e agli assistenti sociali del Comune di Verona che si sono distinti per l'impegno nel far fronte al Covid-19. La proposta, approvata all’unanimità dall’aula con 27 voti favorevoli, è stata presentata dal consigliere di Fratelli d'Italia Nicolò Sesso.

LE MOZIONI RESPINTE

Con 20 voti contrari e 7 favorevoli, è stata respinta la mozione di Flavio Tosi per «il riconoscimento di un contributo straordinario in favore di discoteche e sale da ballo».

Respinta, con 15 voti contrari, 8 favorevoli e 2 astenuti, la mozione a firma del capogruppo PD Federico Benini per «l'effettuazione dell'alcol test su consiglieri e assessori prima del consiglio comunale». Una mozione presentata quasi per ripicca, visto l'ennesimo slittamento della proposta di revoca delle cosiddette "mozioni omofobe" approvate dal consiglio comunale di Verona nel 1995.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una via per Sassoli e limite di velocità più basso in autostrada, consiglio comunale approva

VeronaSera è in caricamento