menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La votazione di una mozione (Foto Facebook - Tommaso Ferrari)

La votazione di una mozione (Foto Facebook - Tommaso Ferrari)

Verona, consiglio comunale: aggiornato il programma dei lavori pubblici

Previsti nuovi lavori già da quest'anno. Approvate inoltre diverse mozioni, tra cui quella per il contrasto alle barriere architettoniche e quella anti-burqua

Ieri sera, 5 ottobre, si è riunito il consiglio comunale di Verona che ha approvato con 22 voti favorevoli e 8 contrari la delibera per il riconoscimento della legittimità di un debito fuori bilancio pari a circa 182.742 euro.

Nel 2013 - spiega l'assessore al personale Stefano Bertacco - 88 dipendenti del Comune di Verona, destinatari del trattamento economico, hanno convenuto in giudizio il Comune di Verona per ottenere l'accertamento dell'illegittimità della trattenuta operata sulle retribuzioni dei lavoratori a titolo di Irap. Il Comune di Verona si è costituito illustrando le ragioni a sostegno dell'infondatezza della domanda dei ricorrenti, ma il tribunale di Verona non ha accolto le difese dell'amministrazione Comunale e ha accertato e dichiarato l'illegittimità della trattenuta Irap.

Con 23 voti favorevoli e 6 astenuti, sono state approvate variazioni al bilancio di previsione e aggiornamenti al programma triennale dei lavori pubblici e all'elenco dei lavori pubblici di quest'anno. Il testo prevede maggiori entrate da parte di Esselunga come compensazione per la realizzazione della struttura commerciale in viale del Lavoro e per contribuire alla spesa sostenuta dal Comune per la presenza aggiuntiva di agenti della polizia locale nei giorni di maggior afflusso di traffico. Arrivano anche maggiori risorse dalla Regione per l'erogazione di contributi per il funzionamento dei musei, per la cura domiciliare dell'Alzheimer e per l'acquisto di autobus. Maggiori entrate sono state riconosciute dal recupero dell'evasione di Tia, Tares e Tari e anche dallo Stato per l'accoglienza di soggetti in disagio sociale.

Gli aggiornamenti riguardanti i lavori pubblici di quest'anno prevedono la concessione alla costruzione e gestione del parcheggio dell'ex Arsenale Militare, il rifacimento del campo da gioco dello stadio Bentegodi, la realizzazione della copertura della pista di pattinaggio dell'impianto sportivo di via Baganzani, con ampliamento degli spogliatoi annessi e la modifica dell'area di parcheggio. Approvati anche i lavori di adeguamento dell'impianto sportivo "Gavagnin - Nocini" di via Montorio per ottenere l'omologazione per l'attività calcistica in Lega Pro.

Le modifiche al programma triennale dei lavori pubblici hanno comportato l'aggiunta dell'adeguamento strutturale-antisismico del deposito librario di Palazzo Nervi, finanziato con contributo della Regione Veneto, e il suo adeguamento impiantistico e antincendio; l'adeguamento antincendio dell'archivio interrato e la messa in sicurezza di parte dei solai del palazzo dell'anagrafe e l'attivazione in Arena di una nuova cabina di collegamento ai quadri elettrici.

Approvata all’unanimità la mozione che impegna la giunta ad attivarsi al fine di avviare una mappatura delle barriere architettoniche presenti sul territorio e contestualmente avviare un piano per la loro eliminazione.

Approvata anche la mozione che impegna l'amministrazione a sollecitare il governo in merito all’attivazione a Verona di una sede distaccata della Direzione Investigativa Antimafia (Dia).

Con 20 voti favorevoli, 4 contrari ed 1 astenuto, è stata approvata anche la mozione, che impegna l'amministrazione a rafforzare le misure di controllo e sottoporre chiunque entri nelle sedi comunali all'identificazione e alla rimozione di ogni indumento, dal casco al burqa, che copra il volto.

Approvata all'unanimità, anche la mozione che impegna l'amministrazione ad indirizzare i 175 mila euro, che saranno incassati dal Comune attraverso le segnalazioni sull'evasione fiscale, all'assunzione di nuove forze di polizia municipale.

È passata anche la mozione che chiede all'amministrazione più attenzione e un implemento delle campagne pubbliche sul rispetto della persona e la sicurezza nella città, il contrasto alla violenza e la promozione di politiche integrate per sensibilizzare tutta la cittadinanza rispetto al crescente fenomeno della violenza fisica e psicologica.

Infine è stata approvata all’unanimità la mozione contro lo spreco alimentare, che prevede la pubblicizzazione della possibilità di adesione al progetto Re.b.u.s.e (Recupero Eccedenze Beni Utilizzati Solidamente) e la relativa scontistica sulla tassa sui rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento