menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Militanti di Forza Nuova alla "marcia della famiglia" di Verona

Militanti di Forza Nuova alla "marcia della famiglia" di Verona

Gandolfini: «La famiglia è una sola, mamma e papà». FN alla marcia: «Abolire la legge 194»

«Oggi vengono messe in dubbio le verità più banali, - ha detto il leader del congresso - dire che un bambino ha bisogno di una mamma e di un papà è diventata una bestemmia»

Prosegue a Verona il discusso congresso delle famiglie che vede oggi la sua giornata conclusiva. È da poco terminata la marcia che ha attraversato le vie cittadine. Vasta la partecipazione, secondo gli organizzatori circa 10mila persone.

«Oggi vengono messe in dubbio le verità più banali, dire che un bambino ha bisogno di una mamma e di un papà è diventata una bestemmia, viviamo un tempo pericolosissimo di dittatura del relativismo». Sono le parole di Massimo Gandolfini, leader del congresso, pronunciate dal palco allestito dinanzi a Palazzo Barbieri per la conclusione della marcia della famiglia. 

La diretta del congresso mondiale delle famiglie da piazza Bra

Massimo Gandolfini ha poi rincarato la dose: «Se pensi con il tuo cervello diventi insopportabile socialmente e allora si passa alla denigrazione ed addirittura alle minacce di morte. Questa è una vera dittatura ideologica contro la quale abbiamo il dovere morale di far sentire la nostra voce». Gandolfini ha quindi ripreso le parole del Papa pronunciate a Loreto: «Il rispetto è per tutte le persone, ma la famiglia è una sola, tra uomo e donna. Uomo e donna, - ha poi aggiunto Gandolfini - sono una magnifica complementarietà». 

Schermata 2019-03-31 alle 17.25.53

Massimo Gandolfini sul palco allestito dinanzi al Comune di Verona

Forza Nuova Verona alla marcia lancia il "Comitato referendario pro vita"

Tra i partecipanti alla "marcia per la famiglia" anche i militanti di Forza Nuova Verona che, tramite le voci di Luca Castellini e Pietro Amedeo, hanno spiegato così la loro posizione: «Il congresso mondiale delle famiglie, - si legge in una nota - ha avuto l'importante merito di coinvolgere forze internazionali, governi di paesi e presidenti, inclusi rappresentanti istituzionali italiani. Ma va da sé che i partiti ed il sistema siano strutturalmente refrattari ai cambiamenti radicali. Pertanto a ridosso del congresso di Verona, Forza Nuova lancia il "Comitato referendario pro vita", con il preciso scopo di promuovere leggi che garantiscano un futuro all'Italia e abrogarne altre come la 194 che hanno permesso la morte di oltre 6 milioni di italiani».

Posizioni molto radicali quelle espresse dai rappresentanti forzanovisti, differentemente da quanto specificato negli scorsi giorni, ad esempio, sia dal ministro dell'Interno Matteo Salvini che dal sindaco di Verona Federico Sboarina, i quali si erano premurati di specificare che la legge sull'aborto non sarebbe in discussione. Nelle parole stesse del sindaco: «L’oggetto del convegno non è mai stato di mettere in discussione la legge 194, così come le altre conquiste sociali di questo paese. Da Verona non parte questo messaggio».

Forza Nuova alla "marcia della famiglia"
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento