Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Il Comune risarcisce le imprese Mazzi con 2,5 milioni di euro

Le azioni legali intraprese dalla società di costruzioni riguardano il completamento di un tratto della tangenziale est e la mancata realizzazione del parcheggio di Porta San Giorgio

La Giunta comunale nella seduta odierna ha approvato la chiusura dei due contenziosi legali tra il Comune di Verona e la Mazzi-Impresa Generale Costruzioni con una transazione complessiva di 2, 5 milioni di euro.

Le azioni legali con richiesta di risarcimento danni intraprese dalla società Mazzi nei confronti del Comune riguardavano le opere di completamento di un tratto della tangenziale est, aggiudicate alla Mazzi nel 1998 e la mancata realizzazione del parcheggio di Porta San Giorgio, che l’Amministrazione comunale ha deciso di non realizzare dopo le simulazioni effettuate all’inizio del 2008 per verificare l’impatto del cantiere sulla viabilità.

Gli uffici legali del Comune ritengono la transazione complessiva vantaggiosa per l’Ente, poiché chiude definitivamente a 2,5 milioni di euro entrambi i contenziosi aperti, per il primo dei quali il lodo del 30 marzo di quest’anno era stato intrapreso dalla ditta Mazzi con una richiesta danni di oltre 4 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune risarcisce le imprese Mazzi con 2,5 milioni di euro

VeronaSera è in caricamento