Cittadinanza agli stranieri, altolà del leghista Tosi: "Non ora"

Secondo il sindaco di Verona il ministro Kyenge avrebbe sollevato "un polverone inutile di polemiche" con la sua proposta: "Situazione drammatica, non sovraccarichiamo il sistema"

Poche ore prima era stato il suo consigliere comunale, Vittorio Di Dio, ad alzare sospetti sul comportamento del ministro all'Integrazione, Cécile Kyenge. Ora è il sindaco di Verona in persona, Flavio Tosi, a ribattere alle proposte del medico di origine congolese. Ovviamente in tema "cittadinanza agli stranieri".

"Il ministro - ha spiegato Tosi, interpellato su Radio 24 - è andata a parlare di un tema che non è prioritario per la comunità straniera e ha sollevato un grosso polverone dal punto di vista delle polemiche. E poi c'é un problema tecnico: oggi i figli di chi ha la carta di soggiorno di lungo periodo, secondo la proposta del ministro nel momento in cui nascono qui, potrebbero diventare cittadini. Nel caso in cui però un genitore perde il lavoro perde il diritto di restare qui e a questo punto avresti un paradosso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Tosi, "se il ministro vuole cambiare anche la Bossi-Fini, allora vuol dire allargare in maniera indiscriminata la condizione della cittadinanza. Siamo in una situazione di crisi drammatica in cui non ci sono posti di lavoro e il sistema sociale rischia di saltare. In questo modo si rischia solo di caricarlo ulteriormente e di portarlo più velocemente al collasso". Tosi conclude commentando le dichiarazione di un consigliere comunale leghista di Prato, che ha definito il ministro Kyenge "nero di seppia". "Il rispetto personale lo si deve a chiunque e comunque al di là della razza, della religione e dell'orientamento sessuale. Mai andare a intaccare la sfera personale, se tu fai una battuta del genere offendi personalmente la persona. L'unico problema delle Kyenge é che invece di avere un approccio pratico ai problemi delle comunità straniere, ha avuto un approccio ideologico e polemico che non va da nessuna parte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Scuola, ecco il calendario per il Veneto: si parte il 14 settembre, si chiude il 5 giugno

  • Orologio da 40 mila euro rubato in gioielleria a Verona: padre e figlio in manette

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento