rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Politica

Chi amministra lo fa a vista

Cercasi scatto d'orgoglio da parte dei veronesi

L’amministrazione provinciale, anziché programmare uno sviluppo organico, sempre più spesso naviga a vista. Per risolvere piccoli e grandi problemi di cassa vengono razziati i depositi delle aziende municipalizzate (Agsm ed Amia). Senza contare quanti milioni di euro (soldi dei cittadini veronesi) vengono spesi da queste aziende in pubblicità per propaganda di parte.

Dopo l’arrivo di Tosi si è visto un incredibile aumento dei compensi dei membri dei Cda di tali società, con grave danno per i cittadini. Insomma anziché ben gestire le aziende, programmando lo sviluppo futuro di Verona, le aziende partecipate diventano strumenti di propaganda politica e uffici di collocamento. Basti pensare che con Zanotto i consiglieri di Agsm sedevano anche nei consigli di Agsm energia e distribuzione senza percepire compensi.

Si potrebbe continuare col Catullo con un piano industriale che punta sui parcheggi anziché sugli aerei per rimediare ai 5 milioni di buco oppure della Fondazione Arena che negli ultimi anni, ogni anno perde sempre più spettatori. I veronesi dovrebbero avere uno scatto d’orgoglio e pretendere un passo in avanti che ci faccia uscire dalla confusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi amministra lo fa a vista

VeronaSera è in caricamento