Castelletti su piazza Corrubbio: "I lavori vanno conclusi al più presto"

"Credo che per un'opera così significativa - scrive Castelletti- sia sempre opportuno sentire preventivamente il parere dei cittadini. E così secondo me andava fatto"

Luigi Castelletti risponde al Comitato Salviamo Piazza Corrubbio che aveva chiesto, nei giorni scorsi, ai candidati sindaco “di esprimere in forma scritta il proprio parere sul futuro” della piazza nella quale si sta costruendo il nuovo parcheggio sotterraneo, al centro di numerose polemiche. Il Comitato dichiara di essere apartitico e non collegato a nessuna lista che partecipa alle elezioni.

Luigi Castelletti ha ribadito alcuni concetti per lui fondamentali: "Innanzitutto mi associo alla preoccupazione dei residenti per il futuro della piazza - scrive il candidato in una lettera -. Come detto in altre occasioni, credo che per un’opera così significativa, che ha paralizzato una parte di città e rivoluziona l’immagine di un luogo nel cuore di tutti i veronesi, sia sempre opportuno sentire preventivamente il parere dei cittadini. E così secondo me andava fatto".

"A mio avviso -continua Castelletti- occorreva una verifica accurata del piano finanziario e della solidità finanziaria stessa delle imprese che hanno partecipato alla gara di appalto dei lavori, per evitare, come successo alla fine, che si verifichino dei contrattempi e, quindi, ulteriori disagi per i cittadini".

"Ora che il cantiere è a metà dell’opera - conclude - credo che la cosa più importante sia, da una parte vigilare affinchè i lavori si concludano il prima possibile, dall’altra fare in modo che la nuova piazza Corrubbio, che sorgerà sopra il parcheggio sotterraneo, divenga a questo punto davvero un’opportunità per riqualificare la zona e non, invece, l’ennesima occasione mancata. Per questo motivo credo che sia importantissimo recepire le istanze dei residenti e dei commercianti che lavorano sulla piazza, un contributo fondamentale per il vero rilancio della zona. Ritengo pertanto che le osservazioni del Vostro comitato e di “Verona Inalberata” siano corrette e condivisibili. Credo che per ridare dignità al quartiere gravato dai pesanti lavori di costruzione del parcheggio, bisogna adesso riqualificare fino in fondo la piazza attraverso un intervento serio che tuteli il contesto storico, rispetti l’ambiente e i cittadini".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

Torna su
VeronaSera è in caricamento