menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castelletti firma l'impegno per il taglio delle tasse del comune

Luigi Castelletti ha sottoscritto l'impegno a difesa dei contribuenti per il taglio delle tasse proposto da Confcontribuenti e il Tea Party Italia.

Luigi Castelletti ha sottoscritto l’impegno a difesa dei contribuenti per il taglio delle tasse proposto da Confcontribuenti e il Tea Party Italia. Il candidato sindaco sostenuto da Civica, Pdl, Udc, Fli e Nuovo Psi è stato il primo di Verona ad accogliere le richieste delle due associazioni nazionali. In occasione delle prossime elezioni amministrative del 6 e 7 maggio, Confcontribuenti e Tea Party hanno chiesto ai candidati di “impegnarsi formalmente ad abbassare la spesa pubblica e la tassazione comunale, rispettando il vincolo del pareggio di bilancio”.

In particolare è stato chiesto a Castelletti di impegnarsi per una politica di risparmio sulla spesa pubblica comunale complessiva, per il mantenimento e il raggiungimento del pareggio di bilancio, la riduzione delle aliquote Imu ai minimi consentiti dalla legge, la riduzione delle tasse comunali o la garanzia che non ci saranno ulteriori aumenti. “Da sempre sono per i tagli dei costi della politica e lotto contro la burocrazia. "Sono convinto che con la razionalizzazione delle spese e l’eliminazione degli sprechi si possa migliorare la situazione finanziaria, in un’azienda come in Comune, e senza bisogno di mettere le mani nelle tasche dei cittadini. Ho per questo motivo accettato di sottoscrivere l’impegno di Confcontribuenti e Tea e spero lo facciano anche gli altri candidati sindaci di Verona. La riduzione della spesa pubblica è un tema né di destra né di sinistra e dobbiamo abbracciarlo convintamente tutti se vogliamo credere davvero nella necessità di cambiare le cose”, dice il candidato sindaco Luigi Castelletti. Confcontribuenti è un’associazione nata due anni fa con lo scopo di rappresentare gli interessi dei cittadini che pagano le tasse dello Stato. Tea Party Italy nasce, invece, dall’esperienza statunitense contro il big government e interpreta in Italia il malcontento per la tassazione troppo elevata.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento