Casa di Giulietta: «Qualcosa non torna. L'amministrazione mostri le carte»

Michele Bertucco interviene sulla questione del progetto e piano finanziario: «I parametri fondamentali restano più o meno quelli circolati dei mesi scorsi con la novità della durata della concessione, stata stabilita in 18 anni»

La Casa di Giulietta - Immagine di repertorio

È stata pubblicata la delibera di giunta che assegna l’”interesse pubblico” alla proposta di Mox Corporation per la gestione del cortile e della Casa di Giulietta e “apre” ad eventuali proposto alternative che tuttavia difficilmente arriveranno.

È Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune, ad esporre i proprio dubbi sulla meta turistica situata in via Cappello, al centro di un progetto e piano finanziario

Posto che il piano economico finanziario (Pef) rimane secretato, i parametri fondamentali restano più o meno quelli circolati dei mesi scorsi (investimento privato da 5,4 milioni, vengono assicurati al Comune 1,2 milioni) con la novità della durata della concessione che, diversamente da altre ipotesi precedenti, è stata stabilita in 18 anni sia per la casa che per il cortile.
In modo abbastanza sorprendete si apprende inoltre che sono tuttora in corso “analisi di sostenibilità del Progetto e valutazioni sulle procedure (di pubblicità e trasparenza, nda) da parte dell’Avv. Prof. Giovanni Sala”. Questo “imprevisto” di dice due cose: la prima, che quando vuole, l’amministrazione sa trovare i soldi per consulenze e pareri tecnici che erano stati negati su alcuni nodi urbanistici come il Pua San Rocchetto; seconda cosa, che non è “tutto a posto” come cercano far credere da due anni.
A questo punto è necessario portare in commissione consiliare un confronto finora confinato alle "segrete stanze" per capire quali sono gli elementi della proposta di Mox che ancora non tornano. L'ultima parola sull'assegnazione dell'interesse pubblico spetta infatti al Consiglio comunale.
Ad esempio: è vero che il Comune mantiene la proprietà del marchio, ma lo cede in concessione ai proponenti per la creazione di una linea di prodotti dedicata a Giulietta. Come è stata contabilizzata nel Pef questa opportunità economica? Qual è, in generale, il rischio di impresa che il proponente si assume con questa proposta? L’amministrazione mostri le carte.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Emozioni ma nessuna rete tra Hellas e Pescara: tutto rimandato al ritorno

  • Attualità

    Giro d'Italia a Verona. Provvedimenti viabilistici e 9 mila posti gratuiti in Arena

  • Sport

    Viviani si ritira dal Giro d'Italia, non ci sarà per il gran finale di Verona

  • Cronaca

    Padre e figlio litigano e vengono alle mani: portato in ospedale il genitore

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 maggio 2019

  • I Ferragnez stupiscono ancora: Chiara Ferragni affitta l'intera struttura di Gardaland per il suo compleanno

  • Aereo precipita nell'Adige con 2 persone a bordo: salvate e portate in ospedale

  • Martedì al cinema con tre euro: ecco i film a disposizione questa settimana

  • Colpito dal braccio meccanico di un trattore, 50enne muore a Zimella

  • Pizzikotto pronto ad aprire a Verona: posti di lavoro ancora disponibili

Torna su
VeronaSera è in caricamento