menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni politiche del 4 marzo, i candidati del PD nei collegi veronesi

Il Partito Democratico ha ufficializzato le liste. Inserito nel plurinominale Diego Zardini che commenta: "Ora possiamo concentrarci sulla campagna elettorale e sulla presentazione del programma"

Il Partito Democratico ha ufficializzato i suoi candidati per le elezioni politiche del 4 marzo 2018. Nei collegi che riguardano la provincia di Verona, i candidato sono:

  • Collegio plurinominale della Camera dei Deputati: Gianni Dal Moro, Lucia Annibali, Diego Zardini, Isabella Roverani.
  • Collegio plurinominale del Senato della Repubblica: Daniela Sbrollini, Vincenzo D'Arienzo, Angela Temporin, Marcello Costa.
  • Collegi uninominali della Camera dei Deputati: Paola Zanolli per San Bonifacio, Alessia Rotta per Verona, Silvio Gandini per Legnago e Isabella Roveroni per Villafranca.
  • Collegi uninominali del Senato della Repubblica: Giovanna Zago per Verona e Maurizio Facincani per Villafranca.

Il veronese Diego Zardini ha commentato positivamente la sua candidatura. È terzo nel plurinominale alla Camera, ma Lucia Annibali è candidata anche in un altro collegio uninominale dove potrebbe risultare vincitrice e questo aumenterebbe le chance di rielezione di Zardini.

Ora possiamo concentrarci sulla campagna elettorale e nella presentazione del nostro programma che sarà composto da alcune linee nazionali e una dettagliata agenda locale - ha dichiarato Zardini - Sono pronto a rinnovare il mio impegno per Verona e per il Veneto con passione e onestà. Nonostante i risultati ottenuti nell’attuale legislatura, permangono diverse criticità da affrontare con decisione e serietà. Prima su tutte c’è la questione del lavoro. Abbiamo lavorato sulla quantità, riportando al lavoro quasi un milione di persone. Tuttavia molti impieghi sono precari e mal retribuiti. Con il consolidamento della ripresa il nostro obiettivo è elevare la qualità del lavoro, estendendo il più possibile i contratti a tempo indeterminato ed elevando i salari. Dovremo poi aprire un dossier sulla sanità per evitare pericolosi arretramenti nel servizio e proseguire la battaglia contro i Pfas, per l’ambiente e l’agricoltura, una mobilità alternativa ed efficace e per il finanziamento delle scuole paritarie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento