menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cancellazione provincie, Zaia: "Faremo ricorso"

Cancellazione provincie, Zaia: "Faremo ricorso"

Cancellazione provincie, Zaia: "Faremo ricorso"

Il presidente della Regione: "Il Governo sta mandando a casa amministratori democraticamente eletti"

La Regione del Veneto presenterà ricorso alla Corte Costituzionale, anche per conto delle Province del Veneto che non hanno titolo per farlo, contro la manovra del Governo Monti per la parte relativa allo svuotamento delle funzioni istituzionali delle Province e alla decadenza degli organi elettivi provinciali, prevista per il 31 marzo 2013.

La Regione, inoltre, costituirà un tavolo di lavoro con gli Enti Locali per esaminare complessivamente le ricadute della manovra in discussione in questi giorni in Parlamento. Sono questi gli impegni che il presidente Luca Zaia ha assunto nei confronti dei presidenti delle Province venete, giunti oggi pomeriggio a Palazzo Balbi per ottenere dalla Regione sostegno in quella che considerano più che una battaglia per la sopravvivenza degli Enti da loro rappresentati, una irrinunciabile azione per dire di no a un provvedimento antidemocratico e incostituzionale.

I presidenti Leonardo Muraro (provincia di Treviso e dell'Unione delle Province Venete), Giovanni Miozzi (Verona), Francesca Zaccariotto (Venezia), Barbara Degani (Padova) e Tiziana Michela Virgili (Rovigo), hanno rappresentato inoltre al presidente Zaia un quadro di grande incertezza sul futuro degli enti provinciali, in termini di programmazione, di risorse economiche e umane, che avrà una grave ricaduta sui cittadini amministrati.

"La verità - ha sottolineato il Presidente Zaia - è che se si voleva cancellare le Province, le si cancellavano punto e basta. Ma il Governo questo non lo sta facendo, si limita a mandare a casa gli amministratori di oggi, democraticamente eletti dai veneti, per sostituirli con altri nominati dai Comuni. Per questo abbiamo dato la disponibilità a patrocinare il ricorso, che può essere presentato solo la Regione. Inoltre, abbiamo previsto la creazione di un tavolo, perché se la manovra venisse approvata così come la si conosce oggi, è necessario che la Regione e gli Enti Locali cerchino quantomeno di chiarire chi fa cosa, considerato che spariranno risorse e cambieranno le competenze, il tutto in una situazione di totale incertezza e imbarazzo".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento