rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Politica

Il Governo impugna la legge regionale sulla caccia

"Si tratta della legge - ricorda l'assessore alla caccia Daniele Stival - che tra l'altro contiene nuove disposizioni per la realizzazione dei capanni di caccia e degli appostamenti"

Ho già attivato l’avvocatura regionale perché predisponga gli atti necessari a ricorrere contro l’impugnativa decisa dal Governo nazionale rispetto alla nostra legge regionale n. 25 del 6 luglio che detta nuove norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”.

Lo annuncia l’assessore alla caccia Daniele Stival. “Si tratta della legge – ricorda Stival – che tra l’altro contiene nuove disposizioni per la realizzazione dei capanni di caccia e degli appostamenti e proprio su questo aspetto si concentra principalmente l’impugnativa del Governo”. “Pur nel pieno rispetto delle valutazioni che ne farà la Corte Costituzionale – aggiunge Stival – sono convinto che abbiamo buone carte da giocare per difendere una normativa che, a nostro parere, è stata redatta rispettando adeguatamente la legislazione statale”.

“Mi sembra singolare ad esempio – aggiunge Stival – che queste piccole strutture legate all’attività venatoria possano essere assimilate all’installazione di manufatti, case mobili e via dicendo nei campeggi, che sono oggettivamente tutta un’altra cosa. I nostri legali sono comunque all’opera – conclude l’assessore – e contiamo di far valere fino in fondo le nostre ragioni anche per dare tranquillità e certezze ai nostri cacciatori”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Governo impugna la legge regionale sulla caccia

VeronaSera è in caricamento