Ca' del Bue: doppio no della Regione sull'inceneritore di rifiuti

La norma che blocca l’iter per l’impianto veronese di smaltimento è stata votata ieri ad ampia maggioranza dal consiglio regionale. Bocciato anche il tentativo di subemendamento della Lega

Nuovo colpo di scena nella vicenda dell'inceneritore di Ca' del Bue, ancora una volta infatti il tema dei rifiuti, del loro riciclo e degli impianti di smaltimento torna prepotentemente sul piatto.

PROGETTO CONGELATO - Niente autorizzazioni all’avvio di nuovi inceneritori o all’ampliamento di inceneritori già esistenti in Veneto, almeno fino all’approvazione del nuovo piano regionale dei rifiuti: la norma che blocca l’iter per l’impianto veronese di Ca’ del Bue è stata votata ieri ad ampia maggioranza dal consiglio regionale, con una singolare convergenza del Pdl su di un emendamento del Pd, mentre la Lega si è spaccata tra favorevoli (i cinque consiglieri “bossiani”) e contrari (quelli ubbidienti a Flavio Tosi).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NO AL SUBEMENDAMENTO - Per tentare di contrastare la moratoria richiesta dai consiglieri del Pd Franco Bonfante, Roberto Fasoli, Laura Puppato e Stefano Fracasso, la Lega ha proposto un subemendamento chiedendo l'estensione dello stop anche agli inceneritori già realizzati ma in fase di collaudo cercando così, inutilmente, il sostegno dei consiglieri veneziani e padovani. Il subemendamento è però stato bocciato e il “no” dell'aula è arrivato anche alla proposta dell'assessore Maurizio Conte di far tornare in commissione la legge sulle autorità d'ambito in materia di rifiuti cui l'emendamento faceva riferimento.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento