rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Blitz di Maroni in Comune "Esprimo stima per Tosi"

Incontro di quasi un'ora tra il ministro e il sindaco: "Abbiamo parlato solo del progetto sicurezza"

Ufficialmente hanno parlato del "progetto sicurezza". Ufficialmente. Non è forse un caso che il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, abbia deciso proprio oggi di prendere la macchina da Roma e arrivare dritto fino a palazzo Barbieri per incontrare il sindaco Flavio Tosi. Alle 12.10 sono entrati nell'ufficio del primo cittadino scaligero per uscirne cinquanta minuti dopo. Il ministro davanti ai microfoni ha subito espresso la sua stima per Tosi, che ieri si era reso protagonista di un botta e risposta polemico con il ministro della Semplificazione Roberto Calderoli, esponenente del "cerchio magico" vicino a Bossi.  Fatto da sottolineare, visto che il primo cittadino veronese viene considerato un "maroniano" di ferro. 

"Esprimo stima per tutti quelli che lavorano sodo, soprattutto i sindaci - ha dichiarato Maroni - E' stata un'occasione per fare il punto sul progetto sicurezza, su cui ho investito molto, e che si poggia sul nuovo sistema di videosorveglianza intelligente che ha il suo prototipo proprio qui a Verona. Dai risultati di questa sperimentazione dipende anche la possibilità di estenderlo anche nelle altre città".


Il ministro, con al suo fianco Tosi, ha negato che ci siano problemi interni alla Lega: "Quali problemi? Ci sono problemi nella Lega? - ha chiesto - A me non risulta affatto". Le domande continuano. Sulla possibile "ammonizione" del Carroccio a Tosi e sulla circolare "bavaglio" che impone ai sindaci di parlare solo di ciò di cui è loro competenza. Su questi temi però il ministro glissa e se ne va.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz di Maroni in Comune "Esprimo stima per Tosi"

VeronaSera è in caricamento