Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica Via Carlo Gianella, 1

Bigon: «A Legnago ospedale ancora senza Medicina dello sport: va riattivata quanto prima»

«Preoccupiamoci di garantire che lo "stop alle restrizioni" e il "riapriamo tutto" sia valido anche per i servizi sanitari», sottolinea Anna Maria Bigon, consigliera regionale del Pd in Veneto

Ospedale di Legnago

«Il ritorno alla normalità deve necessariamente passare per la riattivazione dei servizi essenziali: all’ospedale di Legnago, invece, non si hanno ancora notizie né della Medicina dello sport né delle visite di idoneità per la patente di guida». A dirlo, chiedendo certezze sulla tempistica, è la consigliera regionale del Partito Democratico Anna Maria Bigon, nonché vicepresidente della commissione Sanità a Palazzo Ferro Fini.

La stessa consigliera regionale del Partito Democratico Anna Maria Bigon incalza:«Da settimane nelle conferenze stampa di Zaia viene fatto il conto alla rovescia per il passaggio del Veneto in zona bianca: bene, preoccupiamoci di garantire che lo "stop alle restrizioni" e il "riapriamo tutto" sia valido anche per i servizi sanitari. Quanto ci sarà ancora da attendere prima della ripresa a pieno regime del Mater Salutis? - chiede la consigliera dem Anna Maria Bigon - A settembre, quando i ragazzi inizieranno l’anno sportivo dove andranno a fare le visite per l’idoneità? Potranno contare sul pubblico, - conclude la consigliera Bigon - oppure saranno costretti a rivolgersi a pagamento in strutture private, come sempre più spesso accade nella nostra Regione?».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bigon: «A Legnago ospedale ancora senza Medicina dello sport: va riattivata quanto prima»

VeronaSera è in caricamento