Politica

Bertucco attacca Lella: "Se non capisce i problemi cambi mestiere"

Il capogruppo del Pd veronese si scaglia a testa bassa contro l'assessore al Decentramento, responsabile dei pesanti tagli al budget annuale destinato ai "parlamentini" delle Circoscrizioni

Michele Bertucco torna all'attacco, questa volta il suo bersaglio è l'assessore al Decentramento Antonio Lella. Il capogruppo del Pd veronese, in una nota di questa mattina, attacca così l'amministrazione scaligera: "Le repliche degli esponenti di giunta alle mie sollecitazioni seguono da tempo uno schema fisso, diventato ormai prevedibile, trito e banale, evidenziando scarsa applicazione e fantasia innanzitutto in chi lo ha formulato. Soprattutto - continua Bertucco - le repliche evitano sempre e accuratamente di entrare nel merito delle questioni: se l'assessore al Decentramento Antonio Lella non si è accorto che tutte le circoscrizioni sono in subbuglio per i drastici tagli delle risorse e, in prospettiva, anche del personale e dei servizi per i cittadini, è meglio che cambi mestiere sul serio: per il 2012 i soldi a disposizione degli otto parlamentini per le iniziative culturali sul territorio sono 524 mila euro, vale a dire 87 mila euro a Circoscrizione, che è certamente di più di quanto costa ai cittadini il solo ufficio di Lella. Il budget dei servizi tecnici è stato diminuito del 10% rispetto al 2010, passando da 1.662.260 euro a 1.481.485 euro. La mannaia dell'assessore e della giunta si è abbattuta con particolare violenza sui servizi amministrativi che passano da un budget di 704 mila euro del 2010 ai 199 mila euro del 2012, con una riduzione di ben il 71%! Queste sono - conclude l'esponente del Pd - le condizioni nelle quali, di recente, la giunta ha annunciato una “razionalizzazione” che porterà al taglio del personale e alla riduzione dei servizi per i cittadini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertucco attacca Lella: "Se non capisce i problemi cambi mestiere"

VeronaSera è in caricamento