rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Benciolini per la legalità: "Proporremo l'adozione della Carta di Pisa"

"Temiamo - scrivono i grillini- che a Verona rischi di infiltrazione mafiosa siano concreti ed estremamente pericolosi per il bene pubblico e per la vita dei veronesi"

Legalità, il Movimento 5 Stelle contro una probabile infiltrazione delle mafie nel territorio veronese. "Un importante punto del programma del Movimento 5 Stelle - scrivono i grillini -, totalmente ignorato dai partiti che si stanno fronteggiando per le prossime elezioni comunali, è quello che riguarda l’adozione di strumenti per rafforzare la trasparenza e la legalità nella pubblica amministrazione, in particolare contro la corruzione e l’infiltrazione mafiosa. Temiamo che a Verona tali rischi siano concreti ed estremamente pericolosi per il bene pubblico e per la vita dei veronesi. Presenze mafiose significano concorrenza economica schiacciante e sleale, realizzazione di mega opere e cementificazioni non correlate ad una reale esigenza dei cittadini. Interventi, che andranno ad incidere sulle tasche di tutti e sulla depredazione di un territorio meraviglioso, quello della nostra città, patrimonio da tutelare, valorizzare, che deve rimanere a beneficio di tutti".

La proposta del partito di Benciolini è quella di "portare in discussione a Palazzo Barbieri in brevissimo tempo è quello della sottoscrizione del codice riassunto nella “Carta di Pisa”. Si tratta di un codice che fornisce alcune precise indicazioni agli amministratori locali su una serie di questioni specifiche, tra le quali: la trasparenza, il conflitto d’interessi, il finanziamento dell’attività politica, le nomine in enti e società pubbliche e i rapporti con l’autorità giudiziaria".


"La Carta - spiega il candidato sindaco dei grillini - può considerarsi un primo tentativo di formulazione di una politica anticorruzione proveniente dal basso, il tentativo di rispondere ad un bisogno espresso da diversi amministratori locali di dotarsi di uno strumento che rafforzi il rispetto dei dettami costituzionali della diligenza, lealtà, onestà, trasparenze, correttezza e imparzialità".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benciolini per la legalità: "Proporremo l'adozione della Carta di Pisa"

VeronaSera è in caricamento