Avanzo di bilancio del Comune di Verona, come lo spenderebbe il PD

Sono 20 milioni di euro a disposizione dell'amministrazione comunale che il Partito Democratico locale suggerisce di spendere per risolvere alcuni problemi sollevati dalle diverse circoscrizioni

Dal completamento delle reti ciclabili di quartiere, in particolare in Valpantena e alle Golosine, al recupero di manufatti storici lasciati in abbandono come la Ceolara, Porta Catena-Porta Fura e la Casa Colonica del Saval. Dalla risoluzione dei colli di bottiglia e punti neri della viabilità cittadina e infraquartierale (in via Montovana, via Albere, via Preare, via Bianchini in Borgo Venezia) alla necessità di sistemare e adeguare aree verdi, strade, scuole, palestre, centri d’incontro e biblioteche rionali. E non si esauriscono qui i suggerimenti avanzati dal Partito Democratico di Verona su come spendere i circa 20 milioni dei euro emersi dal rendiconto comunale 2017.

Non lo chiamiamo tesoretto perché non è qualcosa spuntato dal nulla - hanno dichiarato gli esponenti di PD locale - Si tratta di tasse dei cittadini accumulate nell'ambito di un abnorme avanzo di amministrazione, che ora i tecnici comunali ci dicono essere possibile smobilitare almeno in parte per restituire alla città opere e servizi. L'occasione va colta e le scelte devono essere condivise e rispondenti ai bisogni dei quartieri e dei cittadini.

Sul questo tema, il PD aveva chiesto che la somma fosse spesa in favore delle circoscrizioni. Entrando più nello specifico, i democratici ricordano la necessità di alcuni interventi di recupero per la Ceolara, la Casa Colonica del Saval, Porta Catena, Porta Fura e Porta Vescovo. Su viabilità e mobilità, il PD chiede delle rotonde tra via Mantovana e via Albere; tra via Albere e via dela Spianà e tra via Galvani e Corso Milano. Servirebbero poi spartitraffico, marciapiedi, collegamenti ciclabili, rotonde per le inversioni di marcia e fermate del bus in sicurezza per via Preare. Altre urgenze, poi, sono il completamento delle reti ciclabili e l'incremento verde pubblico a Verona Sud. Lunghissima, infine, sarebbe la lista di scuole, palestre, e biblioteche comunali che attendono di essere riqualificate, rimodernate o realizzate

E per sintetizzare le loro richieste, i rappresentanti del PD le hanno inserite in un elenco suddiviso in circoscrizioni:

  • Prima Circoscrizione: completamento del recupero di Porta Vescovo (300 mila euro) e realizzazione di un aiuola (120 mila euro); piantumazione di alberi e arbusti in centro storico (300 mila euro); manutenzione straordinaria e ripristino dei cubetti di porfido nelle strade (1 milione di euro).
  • Seconda Circoscrizione: riqualificazione di via Preare (stimati 1,8 milioni di euro); ciclabile viale Nino Bixio Avesa Quinzano per un costo di 350 mila euro.
  • Terza Circoscrizione: Casa Colonica al Saval (500 mila euro); rotonde a San Massimo (300 mila euro); Rotonda via Galvani- corso Milano (2x300 mila euro); Semaforo via Bassone - via Gardesane; nuova palestra per la scuola Mariano Vilio (550 mila euro); Parco della Spianà (1 milione di euro).
  • Quarta Circoscrizione: rotatoria tra via Mantovana e via Albere (300 mila euro); rotatoria tra via Albere e Spianà (300 mila euro); la palestra per la scuola D'Azeglio di Golosine (800 mila euro); il completamento della rete ciclabile di quartiere (600 mila euro); la ristrutturazione e l'ampliamento della biblioteca delle Golosine (1 milione di euro).
  • Quinta Circoscrizione: ampliamento del parco Santa Teresa sui lotti di proprietà comunali (500 mila euro) a Borgo Roma; realizzazione della bretella di via Colleoni a Ca' di David (1 milione di euro); progettazione della scuola elementare con salone utilizzabile come sala civica, come ampliamento dell'attuale scuola materna in zona Sacra Famiglia (1 milione di euro); riqualificazione ed infrastrutturazione dell'area verde di Borgo Roma; acquisizione di un'area per delle future scuole medie. (500.000 euro).
  • Sesta Circoscrizione: messa in sicurezza dell'incrocio tra via Bianchini - Via Turchi - Via Boccioni con realizzazione di un attraversamento ciclo-pedonale adeguato (1,9 milioni di euro); manutenzione della palestra della scuole Manzoni (800 mila euro); adeguamento e messa in sicurezza del centro d'incontro di Via Della Torre a Borgo Trieste; ottimizzazione dell'uso del Centro Tommasoli; recupero della Ceolara.
  • Ottava Circoscrizione: ristrutturazione dell'ex scuola elementare di Poiano come centro polifunzionale (800 mila euro); studio e realizzazione della rete ciclabile della Valpantena, come completamento dell'asse Verona - Grezzana (1.200.000 euro); ristrutturazione e ampliamento della scuola Media Caperle di Marzana (1.000.000 euro); progetto per struttura polifunzionale e palestra per Montorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento