Lega e 5 Stelle, stallo sull'autonomia. Zaia: «Cittadini presi in giro»

I due partiti di governo non riescono a mettersi d'accordo e si accusano a vicenda. E il presidente del Veneto sbotta: «Sono stanco di vedere come alcuni vogliono portare l'autonomia verso l'agonia»

Luca Zaia (Foto di repertorio)

Siamo davanti a una farsa, un'autentica farsa. Sono stanco di vedere come alcuni vogliono portare l'autonomia verso l'agonia. Sappiano però che, finchè ci sarò io, l'autonomia non sarà morta né, tanto meno, le istanze dei veneti.

Non poteva che essere duramente negativo il commento del presidente del Veneto Luca Zaia per l'esito del vertice che si è tenuto a Roma per l'autonomia. Esito che in realtà non c'è stato perché lo stallo tra Movimento 5 Stelle e Lega tiene ancora in sospeso la richiesta di maggiore autonomia formulata da Veneto, Emilia Romagna e Lombardia. Ed anche su questo tema, Lega e M5S si accusano a vicenda: i leghisti dicono che i 5 Stelle non mantengono gli impegni presi, mentre i 5 Stelle rimproverano ai leghisti di voler proporre un'autonomia inaccettabile, che avvantaggia le regioni del Nord a discapito di quelle del Sud.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È scandaloso che si continui a prendere in giro i cittadini, non solo i veneti ma anche quelli delle dodici Regioni che hanno avviato passi in direzione dell'autonomia, e che si voglia rieditare il conflitto tra nord e sud - prosegue Zaia - Si vuol trasformare l'autonomia in un cadavere eccellente, ma si sappia che la forza dei due milioni 328mila veneti che hanno votato il nostro referendum per l'autonomia e di quelli di tutte le altre Regioni che la vogliono, è un fiume in piena inesorabile.
Chiedo formalmente ai grillini di presentare subito agli italiani la loro proposta di autonomia. Visto che si sprecano quotidianamente nel commentare la nostra, diamo per scontato che di autonomia sanno tutto, e quindi presentino immediatamente, non tra mesi come altre cose che stiamo aspettando, la loro proposta, con un articolato e con la bozza d'intesa che intendono portare al Paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento