Politica Centro storico / Piazza Brà

Consiglio Comunale di Verona, cosa è stato fatto nel 2015 in 41 sedute e 139 ore

Il presidente del Consiglio Comunale scaligero, Luca Zanotto, ha illustrato il rendiconto delle attività consiliari relativo al 2015

Il presidente del Consiglio comunale Luca Zanotto ha presentato, nella mattina del 28 dicembre in sala Arazzi, il rendiconto dell’attività del Consiglio comunale di Verona per il 2015.

“I dati –spiega Zanotto- mettono in luce una presenza costante in aula e una grande partecipazione dei consiglieri comunali all’attività consiliare. Complessivamente, in questo secondo mandato dell’Amministrazione Tosi, da maggio 2012 a dicembre 2015, si è registrata una media del 91 per cento di presenze. Dal numero di emendamenti e documenti presentati e dalla quantità di richieste di accesso agli atti si evince, inoltre, che è stato fatto un grande lavoro di approfondimento sulle delibere che riguardano la gestione della città e l’andamento delle aziende partecipate. Sul fronte della spesa, i costi amministrativi di funzionamento del Consiglio comunale e delle commissioni hanno visto un taglio, rispetto al 2014, di 15 mila euro, ai quali si sommano i 7 mila euro risparmiati posticipando di mezz’ora l’orario di convocazione del Consiglio comunale e quindi diminuendo i rimborsi ai datori di lavoro dei consiglieri. L’auspicio per il prossimo anno è che ci possa essere maggior dialogo tra Giunta e Consiglio e una più ampia condivisione delle proposte, affinchè il Consiglio comunale possa essere più incisivo nelle scelte che riguardano la città”.

Questi in sintesi i numeri che hanno caratterizzato i lavori del Consiglio comunale nel 2015: 113 le proposte di delibera iscritte, 70 delle quali approvate; 1.152 gli emendamenti presentati (contro i 365 dello scorso anno) dei quali 187 accolti; 41 in totale le sedute di consiglio per un totale di 139 ore di lavoro dell’aula, con una percentuale media annuale di presenza dei consiglieri comunali dell’80 per cento. Sono state 1.295 le richieste di accesso agli atti, di cui 1.180 evase, e 694 le richieste alla segreteria dei gruppi consiliari, di cui 600 evase; presentate anche 45 interrogazioni/interpellanze (36 evase), 56 mozioni (delle quali 7 approvate, 43 da trattare), 94 ordini del giorno (dei quali 4 approvati, 56 accolti, 25 da trattare). Per quel che riguarda le 7 commissioni consiliari e la conferenza dei capigruppo, il 2015 registra complessivamente 331 sedute con 526 ore di lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Comunale di Verona, cosa è stato fatto nel 2015 in 41 sedute e 139 ore

VeronaSera è in caricamento