Politica Centro storico / Piazza Bra

Asse Tosi-Alfano. M5S: "Il sindaco pensi alla città e non al dopo mandato"

L'onorevole Mattia Fantinati critica il Primo cittadino scaligero: "Pensa alla sua futura vita politica dimenticando il ruolo per cui è stato eletto dai cittadini veronesi"

"Tosi pensi meno ad Alfano e più a fare il sindaco facendo rispettare l’ordine pubblico".

L'onorevole veronese del Movimento 5 Stelle Mattia Fantinati attacca il sindaco di Verona, reo di pensare troppo alla politica nazionale e alla possibile alleanza con Alfano all'interno di un nuovo partito dei moderati e di non prestare attenzione alle richieste dei cittadini veronesi. "Stiamo assistendo ad una situazione tragicomica - ha continuato Fantinati - Tragica perché tutti i quartieri cittadini quotidianamente lamentano la mancanza di controlli da parte delle forze dell’ordine ed il conseguente dilagare di furti e rapine; comica perché Tosi, invece di pensare a Verona e a far rispettare l’ordine pubblico, pensa già al dopo-mandato e alla creazione in autunno di una forza politica con Alfano, dal momento che Fare! non decolla nei numeri ed ha una lampante frattura interna".

"Lo scenario è allarmante - ha concluso il pentastellato - in quanto il problema della sicurezza sta degenerando e invece di risposte immediate Tosi cosa fa? Pensa alla sua futura vita politica dimenticando il ruolo per cui è stato eletto dai cittadini veronesi".

L'asse Tosi-Alfano fa discutere anche all'interno della variegata galassia tosiana, popolata da diverse sensibilità. I favorevoli ci sono, convinti dall'idea di creare un soggetto politico che peschi tra gli elettori che attualmente si astengono, perché non rappresentati né dal Pd né dalla Lega Nord. I più titubanti sono quelli che temono di essere fagocitati in un unico partito di cui attualmente non si conosce l'identità e la linea politica. Di questo progetto poi dovrebbe far parte anche Scelta Civica, il partito di Monti e della Fornero, con cui alcuni tosiani non riuscirebbero neanche ad allearsi, figuriamoci a convivere in un'unica realtà politica. È questo abbraccio con i centristi a creare i maggiori dubbi tra i tosiani, aggiunto all'incognita più grande sulla reale forza di questo nuovo partito, che se dovesse risultare succube del partito democratico potrebbe non convincere definitivamente quesi tosiani oggi soltanto dubbiosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asse Tosi-Alfano. M5S: "Il sindaco pensi alla città e non al dopo mandato"

VeronaSera è in caricamento