Politica

Palazzo Barbieri, arriva l'ok sul bilancio di previsione del 2012

"Abbiamo cercato di predisporre un bilancio che tenesse conto delle priorità della città. - ha detto Paloschi - Le grandi opere come il traforosaranno avviate nel rispetto della normativa del patto di stabilità"

Approvato dal consiglio comunale scaligero con 22 voti favorevoli e 9 contrari, il bilancio di previsione 2012 ed il bilancio pluriennale per gli esercizi 2012 - 2013 - 2014. Il bilancio 2012 è in pareggio e ammonta a complessivi 742 milioni 18 mila 561 euro (di cui 298 milioni 900 mila euro per le spese correnti e 267 milioni 900 mila euro per le spese in conto capitale). Le quote capitale dei mutui e prestiti per il 2012 ammontano a circa 23 milioni di euro e consentono una ulteriore riduzione dell’indebitamento in coerenza con gli obiettivi in materia di patto di stabilità. Aumento delle entrate correnti che passano dai 297 milioni del 2011 a circa 315 milioni euro per il 2012. Nel corso della seduta l’assessore al Bilancio Pierluigi Paloschi ha replicato agli interventi.

Abbiamo cercato di predisporre un bilancio che tenesse conto delle priorità della città. – ha detto Paloschi – Rispettare questi obbiettivi non è stato facile ma, nonostante il periodo critico e le difficoltà economiche incontrate, le opere significative per la città come il Traforo, la Filovia e l’ex Arsenale saranno avviate nel rispetto della normativa del patto di stabilità. Imu: si tratta di un’imposta istituita dallo Stato e non dai Comuni. Quello che possiamo fare è cercare di adattarla, per quanto possibile, alle nostre esigenze. Immigrazione: il comune di Verona da sempre si fa carico dell’integrazione degli immigrati regolarmente presenti sul nostro territorio con una serie di servizi di prima e seconda accoglienza. Ha inoltre strutturato un Tavolo di lavoro con tutte le associazioni che si occupano di persone senza fissa dimora, per concordare annualmente gli interventi da mettere in atto. Per quanto riguarda l’accorpamento di Amia da parte di Agsm, l’operazione non porterà alcun indebitamento perché non si tratta di un acquisto ma di un conferimento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Barbieri, arriva l'ok sul bilancio di previsione del 2012

VeronaSera è in caricamento