rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica Centro storico / Corso Porta Nuova

Convegno di Forza Nuova, disdetta la sala dell'hotel dopo una protesta

Un gruppo di antifascisti è entrato nel Grand Hotel Des Arts per chiedere un passo indietro. Forza Nuova comunica di aver ricevuto la disdetta della sala, «ma il convegno si svolgerà regolarmente»

Continuano le manifestazioni di protesta contro due eventi organizzati per sabato 24 novembre a Verona. Sabato mattina, al Grand Hotel Des Arts di corso Porta Nuova, Forza Nuova terrà un convegno dal titolo «Verona, Vandea d'Europa». Nel pomeriggio, invece, si svolgerà un corteo per le vie della città per chiedere l'abolizione della legge 194, vale a dire la legge sull'interruzione di gravidanza.

Oggi, 22 novembre, alle 12.30, alcuni gruppi antifasciti sono entrati al Grand Hotel Des Art, con megafoni e uno striscione a favore della legge 194. Gli attivisti hanno invitato la direzione a fare un passo indietro sulla scelta di ospitare il convegno di Forza Nuova. «Per noi è inaccettabile che venga data nuovamente agibilità politica a predicatori di odio», hanno fatto sapere gli antifascisti veronesi, i quali hanno anche annunciato un flash-mob contro il corteo antiabortista, in programma sabato alle 15 in piazza Isolo.

E la protesta pare che abbia sortito l'effetto desiderato perché Forza Nuova ha comunicato di aver ricevuto una disdetta della sala prenotata da parte dell'hotel. «La motivazione addotta dal direttore dell'hotel si riferisce a presunte sopravvenute ragioni di sicurezza - fanno sapere da Forza Nuova - In ogni caso comunichiamo che nonostante tutto il convegno previsto per sabato mattina si svolgerà regolarmente».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convegno di Forza Nuova, disdetta la sala dell'hotel dopo una protesta

VeronaSera è in caricamento