Mozione "Sì Tav" a Verona, la Lega compatta: «Opera fondamentale, messaggio al governo»

«Questo è un chiaro segnale ai nostri alleati di governo, - ha dichiarato il consigliere Vito Comencini - per far capire quanto questa infrastruttura sia aspettata da Verona e in Veneto»

Vito Comencini - consigliere comunale a Verona e deputato a Roma

Giovedì 17 Gennaio il Consiglio Comunale di Verona ha votato a larga maggioranza la mozione a sostegno del progetto TAV, dando un forte segnale al governo da parte del territorio. Ad illustrare la mozione è stata la Lega di Verona con la consigliera comunale Anna Grassi, prima firmataria della mozione: «Abbiamo deciso di portarla a Verona perché si trova in posizione strategica nell'ambito della rete centrale europea dei trasporti. Verona si trova nell'intersezione tra il tratto Verona-Brescia e il il tratto Verona-Vicenza-Padova e la realizzazione dell'opera porterà notevoli indotti su tutto il territorio a 360°. Questo Consiglio, inoltre, si era già espresso positivamente votando il progetto preliminare sul nodo ingresso ovest».

Erano presenti in sede di presentazione anche il consigliere comunale di Zevio Alberto Todeschini e il responsabile per la Lega della pianura est, Francesco Farina: «È un'opera che inciderà anche sui Comuni della provincia da est ad ovest, portando benefici all'economia e al territorio dal punto di vista dell'ambiente, delle comunicazioni e delle infrastrutture». Il consigliere regionale Alessandro Montagnoli, il quale a sua volta ha portato la stessa mozione sui banchi di Palazzo Ferro-Fini ha aggiunto: «Il raddoppio dei binari avrà importanti risvolti per l'economia del territorio dal momneto che la realizzazione dell'Alta Velocità nel tratto lombardo-veneto rappresenta l'unico corridioio che percorre la Valpadana in senso orizzontale, ricordando che quest'area produce da sola circa il 70% del PIL nazionale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'argomento si è espresso anche l'onorevole Vito Comencini: «Questo è un chiaro segnale ai nostri alleati di governo per far capire quanto questa infrastruttura sia aspettata da Verona e dal Veneto. A livello governativo, una volta valutati i costi-benefici, si seguirà la linea di Matteo Salvini: se non si troverà un accordo tra le due forze di maggiornaza si seguiranno le indicazioni del contratto di governo che prevede i referendum propositivi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

  • Temporali in arrivo dopo il gran caldo: stato di attenzione in Veneto fino a martedì

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento