rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Politica

Alluvione, serve un tavolo tecnico permanente

L'onorevole Negro presenta oggi un'interrogazione parlamentare al ministro Prestigiacomo

Non è accettabile che nel nostro territorio si verifichino ancora situazioni di crisi come quella che stiamo vivendo in queste ore”. È questo il commento dell’onorevole della Lega Nord Giovanna Negro a proposito del disastro provocato dall’esondazione dei fiumi Tramigna e Alpone. La parlamentare, d’accordo con gli altri onorevoli veronesi e con il capo della Protezione civile Guido Bertolaso, ha chiesto lo stato di calamità naturale.

Negro, che è anche sindaco del comune di Arcole, che sorge proprio sulle rive dell’Alpone, presenterà oggi al ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo un’interrogazione parlamentare chiedendo “più potere d’intervento per i sindaci nella gestione del rischio idrogeologico” ed una riqualificazione degli argini del corso d’acqua, “in modo da risolvere una volta per tutte questa problematica”.


All’interno dell’interrogazione anche la richiesta che venga istituito “un tavolo tecnico permanente composto dai sindaci, dal Genio civile, dal magistrato alle acque e dalla Regione Veneto, che possa intervenire prontamente in queste emergenze – ha concluso Negro -. Questo strumento dovrà anche monitorare costantemente la situazione idrogeologica per evitare che eventi come quello attuale si verifichino nuovamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, serve un tavolo tecnico permanente

VeronaSera è in caricamento