Giovedì, 21 Ottobre 2021
Notizie Centro storico / Piazza Brà

Inaugurata l'undicesima edizione del Tocatì: la novità sono i giochi ungheresi

La manifestazione dei giochi tradizionali quest'anno vedrà non solo la partecipazione di varie regioni italiane ma anche quella di alcuni rappresentanti dell'Ungheria

Ha preso il via ieri pomeriggio in piazza Santa Anastasia l’11ª edizione del Festival internazionale dei giochi in strada “Tocatì”, promosso dal Comune di Verona e dall’Associazione giochi antichi (Aga), che si svolge nel centro storico di Verona fino a domani.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti il Sindaco Flavio Tosi, il presidente del Consiglio comunale Luca Zanotto, assessori e consiglieri comunali, il vicepresidente della Provincia Fabio Venturi, Paolo Smizzer della direzione generale della Banca Popolare di Verona, tra gli sponsor dell’evento, il direttore della pastorale Turismo e Tempo libero della diocesi Dona Andrea Giacomelli, il presidente dell’Aga Paolo Avigo, il console generale d’Ungheria, paese ospite, Istvàn Manno, il segretario di Aejest Carlos De La Villa e il direttore dell’International Traditional Sports and Games Association Gregorio Ramos Melo, la presidente della 1ª Circoscrizione Daniela Drudi.

“La manifestazione, partita 11 anni fa come festival locale – ha detto il sindaco Tosi - è diventata negli anni un evento di livello internazionale, capace di attirare nella nostra città migliaia di visitatori dall’Italia e dall’Europa. Un ringraziamento particolare va all’Associazione giochi antichi, cuore e motore di questo evento, ai volontari e agli sponsor, che con il loro costante contributo dimostrano che la manifestazione funziona. Per tre giorni la nostra città si trasformerà in un grande parco giochi in cui le famiglie e i bambini potranno divertirsi e giocare assieme; un valore aggiunto di felicità e serenità per veronesi e non solo, in un periodo di difficoltà come quello che stiamo vivendo”. Per tre giorni le strade e le piazze del centro storico ospiteranno 40 giochi tradizionali provenienti da varie regioni italiane e dall’Ungheria.

TRAFFICO E DIVIETI: COME CAMBIA LA VIABILITÀ CON IL TOCATÌ 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata l'undicesima edizione del Tocatì: la novità sono i giochi ungheresi

VeronaSera è in caricamento