Ricercatori veronesi scoprono cellule anticancro: i complimenti di Luca Zaia

Dopo 4 anni di lavoro, la ricerca è stata ora pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Nature Communications ed è stata posta all’attenzione mondiale. “Un grande riconoscimento – afferma il presidente della Regione – per la nostra ricerca"

"Ancora un successo della ricerca sanitaria nelle Università italiane, ancora un successo di un’Università Veneta, ancora una volta una lampante dimostrazione che ricerca e ricercatori di livello internazionale sono un patrimonio reale del nostro veneto. Complimenti a prof. Marco Cascatella, e ai nostri bravissimi ricercatori under 30 Alessandra Micheletti, Federica Calzetti, Nicola Tamassia e Claudio Costantini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con queste parole il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia si complimenta con il team di ricerca dell’Università di Verona che, lavorando in sinergia con i colleghi di Brescia, ha scoperto nei linfonodi umani delle cellule che combattono il cancro. Dopo 4 anni di lavoro, la ricerca è stata ora pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Nature Communications ed è stata posta all’attenzione mondiale. “Un grande riconoscimento – aggiunge Zaia – per la nostra ricerca, per le capacità dei nostri giovani e per la preparazione degli scienziati che li accompagnano verso imprese come questa”. “Si tratta anche – conclude Zaia – di un’ulteriore dimostrazione di quanto sia corretto l’inserimento delle Università venete nella Top Five nazionale e di quali traguardi si possono raggiungere senza doversi spostare dal Veneto, terra di intelligenze e di genialità diffuse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento