menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poste Italiane, arriva l'identità digitale: servizio Spid attivo in 54 uffici scaligeri

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale che consente a cittadini e imprese di accedere ai servizi online nazionali e locali di Pubblica Amministrazione e aziende con un PIN unico

Da lunedì 4 aprile sono operativi su tutto il territorio nazionale gli oltre 3800 Uffici Postali (54 a Verona e Provincia) abilitati all'identificazione di coloro che vorranno attivare SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che consente a cittadini e imprese di accedere ai servizi online nazionali e locali di Pubblica Amministrazione e aziende con un PIN unico. In veste di gestore della nuova identità digitale unica, l'infrastruttura tecnologica del Gruppo Poste Italiane consolida così la sua leadership strategica al servizio di milioni di famiglie e di imprese.

Fino a questo momento il servizio era disponibile, attraverso la procedura di registrazione sul sito posteid.poste.it, solo per i possessori di strumenti di identificazione online: APP PosteID, numero di telefono certificato su PostePay o Libretto Smart o Lettore BancoPosta, Carta Nazionale dei Servizi attiva, Carta d'Identità Elettronica attiva o Firma Digitale.
Ora anche chi non è in possesso di strumenti di identificazione, dopo aver compilato il form online, potrà richiedere l'identità digitale presso uno degli Uffici Postali abilitati.

Sono già circa 300 i servizi erogati da 10 pubbliche amministrazioni centrali (INPS, INAIL, Agenzia delle Entrate) e locali (Regioni: Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Marche; Comuni: Firenze). Le nuove credenziali SPID permettono di accedere ai siti dei soggetti aderenti da smartphone, tablet e pc.

L'identità SPID è costituita da credenziali con caratteristiche differenti in base al livello di sicurezza richiesto per l'accesso. Esistono tre livelli di sicurezza, ognuno dei quali corrisponde a tre diversi livelli di identità SPID. Pubbliche amministrazioni e privati potranno definire autonomamente il livello di sicurezza necessario per poter accedere ai propri servizi digitali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento