Notizie Lungadige Antonio Galtarossa

Evitare code e lunghe attese per il rilascio del passaporto si può: ecco come fare

In prossimità delle festività pasquali le richieste di rilascio del documento valido per l'espatrio aumentano vertiginosamente, la Questura di Verona allora invita la cittadinanza a utilizzare il servizio web, così da evitare disagi agli uffici posto in Lungadige Galatarossa

Con l’approssimarsi delle festività di Pasqua, come pure dei prossimi ponti festivi del 25 aprile e del 1° maggio, aumentano le richieste di rilascio dei passaporti.

L’attuale sistema dell’agenda on line, attraverso il quale si prenotano gli appuntamenti per la presentazione delle istanze di rilascio dei passaporti, è una vera e propria scorciatoia che consente agli utenti di evitare disagi e inutili code.

Ad oggi il servizio dell’agenda on line è ampiamente sfruttato e molto apprezzato dall’utenza, così come spiega il dirigente della divisione da cui dipende l’Ufficio Passaporti Luigi Mangino, “l’utente prenotando on line l’appuntamento per la presentazione della richiesta del passaporto, si presenta allo sportello direttamente nel giorno e all’ora prenotati, impiegandovi solamente circa 7 o al massimo 10 minuti, per poi ritirare il documento a distanza di pochi giorni lavorativi, salvo casi particolari”.

Il sistema si rivela così efficace ed efficiente sia per l’utente che per l’Ufficio in questione.

Perché tutto ciò possa effettivamente avvenire è necessario, però, osservare le modalità di prenotazione che, come indica il dr. Mangino, sono necessarie quanto tassative:

  1. Per coloro che dispongono di una connessione Internet, attraverso l’Agenda passaporto" i cittadini possono richiedere il passaporto compilando la domanda direttamente sul web, registrandosi sul sito https://www.passaportonline.poliziadistato.it, (pagina che si trova anche in alto a destra, nella home del sito www.poliziadistato.it), muniti di codice fiscale. La registrazione è ovviamente gratuita e vale una volta per tutte. Una volta entrati, si va nella gestione appuntamenti e si clicca su “disponibilità”, quindi si sceglie una data tra quelle a disposizione, scegliendo quella ritenuta più comoda. Poi, si indica la fascia oraria prescelta, si spedisce la proposta e si attende la conferma, che conterrà anche un appuntamento più preciso, con l'indicazione della documentazione da presentare. "Un metodo questo che non salta passaggi nelle sedi per il rilascio passaporti, ma evita certamente i disagi delle lunghe attese" spiega Mangino. Come è evidente, il sistema permette di scegliere il luogo (cioè la Questura), il giorno e l'ora per la consegna della documentazione e per la rilevazione delle impronte digitali necessarie per il rilascio del passaporto biometrico obbligatorio per legge. Si precisa che, anche dopo aver fissato l'appuntamento, è possibile cambiarlo sempre attraverso il sito, annullando quello precedente. In ogni caso, per rendere agevole la prenotazione e la navigazione del sito "passaportonline" le procedure sono accompagnate da una guida di supporto. Attraverso la procedura on line si ottimizzano così i tempi di presentazione e rilascio del passaporto da parte degli utenti, nei modi e nei tempi ad essi più agevoli e comodi.
  2. Per coloro che, invece, non dispongono di una connessione Internet, è possibile richiedere la prenotazione online attraverso i comuni di residenza o le stazioni dei Carabinieri in cui sono residenti, portando con sé un documento di riconoscimento e il codice fiscale.

E’ importantissimo precisare, a tale riguardo, che la possibilità di rivolgersi alle stazioni dei Carabinieri, è riservata esclusivamente a coloro che risiedono in provincia e, non a coloro che invece risiedono in città, luogo cioè dove ha sede la Questura. Infatti, i residenti in città che siano sprovvisti di un collegamento internet potranno rivolgersi, anche contattandolo preventivamente, all’Ufficio Relazioni col Pubblico della Questura, le cui utenze sono: 045.8090533 – 693 – 690.

Ferme restando le procedure finora descritte, solo nei casi di eccezionale urgenza (es. salute, lavoro), ovviamente motivati e documentati, gli utenti potranno recarsi personalmente presso l’Ufficio Passaporti che valuterà le domande al momento, di volta in volta.

Si consiglia, infine, gli utenti di fare attenzione alle scadenze dei passaporti di modo da poter provvedere per tempo all’eventuale richiesta di un nuovo rilascio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evitare code e lunghe attese per il rilascio del passaporto si può: ecco come fare

VeronaSera è in caricamento