I nostri amici a quattro zampe liberi dalle catene

L' associazione Earth, sezione di Verona, è la prima in Veneto a lanciare il primo form online che consente ai cittadini di città e provincia di segnalare casi di irregolare detenzione dei cani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

L' associazione EARTH sezione di Verona è la prima associazione in Veneto a lanciare il primo form online che consente ai cittadini di Verona e provincia di segnalare casi di irregolare detenzione dei cani. La legge regionale 60/93 Art. 3 comma 2 bis., infatti, dice: "Al proprietario o al detentore anche temporaneo di animali di affezione è vietato l'utilizzo della catena o di qualunque altro strumento di contenzione similare, salvo che per ragioni sanitarie o per misure urgenti e solamente temporanee di sicurezza, documentabili e certificate dal veterinario curante."
Per questo motivo il coordinatore della vigilanza EARTH Prevedelli Mirko, guardia ambientale da oltre vent'anni, ha pensato di istituire questo form online per Verona e provincia ma che promette di ampliare, nelle prossime settimane, a tutto il Veneto. "Segnalare questi casi di detenzione irregolari non è solo una questione di correttezza ma dona la libertà a degli esseri viventi che molto spesso vivono in situazioni disperate" Prevedelli aggiunge "se la catena è troppo corta e in mancanza di luoghi idonei si può altresì configurare il reato di maltrattamento". Il form per queste segnalazioni è raggiungibile attraverso questo post pubblicato sulla pagina facebook dell'associazione https://www.facebook.com/EARTHVerona/posts/188007618300182:0

Prevedelli Mirko
EARTH Verona

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento