menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Hellas ha già un tifo da serie A: il Bentegodi da record nella passata stagione

Le partite casalinghe degli scaligeri sono state le più seguite di tutta la serie B con una media di oltre 15mila spettatori ogni match. Lontanissime le altre squadre, al secondo posto infatti troviamo il Manuzzi di Cesena sopra i 9mila

Cala a picco l'affluenza allo stadio in serie B, eccenzion fatta per Verona. Il Bentegodi infatti ha alzato la media di spettatori allo stadio per le partie casalinghe a 15.402 spettatori di media, contro i 14.084 della scorsa stagione. 

In generale la presenza di tifosi allo stadio nella serie cadetta è scesa del 22.7 % rispetto alla passata stagione, un'annata quasi fallimentare. Le mosse per riportare la gente allo stadio studiate dai vertici del calcio italiano non hanno convinto quindi, poi la crisi economica probabilmente ha fatto il resto. Se confrontiamo le stagioni degli ultmi anni possiamo notare come i dati siano in calo da diverso tempo: rispetto al 2011-2012 il ecremento generale è stato del 7.3 %, del 10.9 % sul 2009-2010, del 15.8 % a confronto col 2008-2009, del 19.7 % rispetto al 2007/08. 

L'ANNO APPENA CONCLUSO - L'Hellas Verpna quest'anno è stata l'unica squadra a superare i 10.000 nella media spettatori. In generale in serie B la media è stata di 4.858 contro i 6.287 di un anno fa, dove però erano presenti grossi bacini d'utenza come Torino (15.897 nel 2012), Sampdoria (20.854) e Pescara (13.940). A confermare questa povertà di tifosi che si recano allo stadio, ci pensa la proporzione inversa tra spettatori e risultati sportivi. Il Bentegodi infatti viene seguito dal Manuzzi di Cesena con 9.551, dal Menti di Vicenza a 6.931 e dal San Nicola di Bari, quarto con 6.591. I numerosissimi supporters gialloblu che si sono recati in trasferta, hanno fatto anche la fortuna delle squadre che di volta in volta hanno ospitato l'Hellas. Le richieste di tagliandi infatti mediamente hanno superato ogni volta l'effettività disponibilità. In particolar modo i risultati migliori sono stati fatti registrare, in questi settore, nelle partite di: Cesena, Empoli, Castellammare di Stabia, Padova e Vicenza. 

Se poi guardiamo i singoli match scopriamo che il più seguito è stato Hellas Verona - Empoli dell'ultima giornata, con 24.779 persone che si sono recate al Bentegodi. Al secondo posto troviamo l'altro big match dell'ultima giornata tra Sassuolo e Livorno, con 15.157 presenze. Dato peraltro inferiore ad altre sfide degli scaligeri come quelle di: Brescia (15.540), Livorno (18.932), Modena (15.423), Novara (15.348), Padova (15.500), Pro Vercelli (17.300), Vicenza (16.149), Sassuolo (18.478) e Spezia (15.767). 

Nonostante i dati dell'Osservatorio del calcio certifichino l'abisso di presenze tra serie A (8.432.075 spettatori totali) e serie B (2.239.384), il pubblico scaligero resta mediamente superiore a quello di altri club che hanno giocato quest'anno la massima serie: Siena (9.582), del Pescara (12.233), del Parma (12.740), del Catania (13.862) e dell´Atalanta (15.396).

Il tifo scaligero si dimostra quindi di categoria superiore rispetto alle categorie in cui la squadra ha militato negli ultimi anni e in vista del prossimo, difficile campionato può rivelarsi ancora l'arma in più della formazione di Mandorlini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento