Notizie Centro storico / Corso Porta Nuova

Estate e amori, come fanno i veronesi a rimorchiare le turiste e non solo

Arriva l'estate e per i maschietti spesso ciò significa anche ormoni in fermento. Ma come entrare nelle grazie di un'esponente del gentil sesso? Vere e proprie regole non esistono, ma qualche piccolo accorgimento è il caso di prenderlo

Con l'arrivo dell'estate spesso arriva anche il "risveglio ormonale" per molti maschietti che, soprattutto se single, vagano senza meta alla ricerca di chi possa interpretare positivamente tali sentimenti. Ma come fare ad abbordare una ragazza senza ricevere un sonoro due di picche? Regole vere e proprie non ce ne sono, ma alcuni piccoli accorgimenti forse è il caso di prenderli, in alcuni casi anche per evitare figuracce di proporzioni bibliche. 

Ad esempio è bene assicurarsi sempre di non avere la cerniera dei pantaloni abbassata, a meno che non vogliate puntare tutto sulla simpatia e dare sfoggio delle vostre potenzialità da cabarettisti. 

Se volete approcciare due ragazze che si trovano da sole, sarebbe il caso di presentarsi in non più di 3-4 persone, chiaramente se siete in due è meglio, giusto per non farle sentire oggetto del desiderio di un branco di lupi affamati e gettarle quindi nel panico. 

Gi atteggiamenti in modalità "stalker" sono al giorno d'oggi estremamente sconvenienti. Ovviamente non si chiede di arrendersi al primo tentativo fallito, ma il fissare continuamente una persona (magari senza mai sbattere le palpebre), il ripetere assiduamente la stessa domanda ecc, sono atteggiamenti che vi collocheranno ai primi posti della classifica "persone da evitare". 

Andare da una persona e presentarsi dal nulla, non è mai una cosa facile, ovviamente se si cerca di fare bella figura. Tra le scuse più utilizzate nella fase di approccio c'è quella di fingere di essersi dimenticati l'accendino. Questo però implica che siate fumatori entrambi e che siate in possesso di una battuta che vi permetta di legare in quella frazione di secondo. Potreste anche presentarvi con la scusa che un amico si è preso una cotta per una di loro e giocarvi le vostre carte in una conversazione che dovrà risultare piacevole e varia. 

Se poi preferite i metodi romantici potreste anche chiedere al cameriere del locale di portare da bere alle signorine da voi indicate, chiedendogli di specificare che il bicchiere è offerto da voi, o in alternativa potreste anche scegliere di omaggiarle con una rosa acquistata per strada e lasciare poi che sia la stessa ragazza a decidere se gradisce o meno la vostra compagnia. 

Siete riusciti ad entrare nelle sue grazie? Bravi, ora non resta che spostarsi da un luogo affollato ad uno più tranquillo per conoscere meglio chi avete davanti. Il lungo lago offre ovunque un panorama di un certo livello per questo tipo di situazione, che spesso è possibile sfruttare anche da uno dei tipici locali che troviamo sulla costa.

Nel caso in cui vi siate invaghiti di una bella turista, avrete ovviamente un problema in più: quello della lingua. Se riuscire a sfruttare il vostro "fascino latino" forse potretete arrangiarvi con un inglese scolastico, in perfetto stile "scuole elementari", altrimenti la situazione si fa più critica. Diffcile far emergere tutta la vostra simpatia se non riuscite a comunicare, ma forse l'espediente della rosa o del bicchiere fatto arrivare tramite il cameriere potrebbe esservi utile.  

Insomma ricette miracolose chiaramente non ce ne sono, magari non siete nemmeno il tipo "giusto" per la persona che vorreste conquistare, ma intanto provate. Se avrete davanti una persona educata non vi negherà certamente un saluto, sempre se vi comporterete bene, altrimenti vuol dire che non vi siete persi niente di che. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate e amori, come fanno i veronesi a rimorchiare le turiste e non solo

VeronaSera è in caricamento