Lunedì, 18 Ottobre 2021
Notizie Legnago / Viale dei Tigli

Due veronesi alle finali del concorso miglior sommelier d'Italia AIS 2015

La manifestazione, organizzata dall'Associazione Italiana Sommelier in collaborazione con il Consorzio di Tutela del Franciacorta, ha lo scopo comune di promuovere la qualità dei vini italiani

Si è tenuta a Milano la fasi finale del concorso Miglior sommelier d'Italia Ais 2015 - Premio Franciacorta.

La manifestazione, organizzata dall'Associazione Italiana Sommelier in collaborazione con il Consorzio di Tutela del Franciacorta, ha lo scopo comune di promuovere la qualità dei vini italiani e di dare visibilità alla figura professionale del sommelier, vero e proprio punto di riferimento della cultura enologica e dei suoi valori.

Tra i 17 sommelier giunti alla fase conclusiva ci sono anche Enrico Fiorini e Gianluca Boninsegna. Il primo è residente a Legnago, nel 2014 si è aggiudicato il titolo di miglior sommelier professionista del Veneto e attualmente conduce la trasmissione "Il mi amico sommelier", in onda ogni venerdì su un'emittente locale. Boninsegna, residente a Verona ma originario di Villa Bartolomea, ha invece trionfato nell'edizione 2015 del concorso miglior sommelier Veneto. Entrambi lavorano al ristorante Tenuta San Martino di Legnago, Fiorini è anche gestore dell'attività.

«"Siamo contenti per il risultato ottenuto", affermano i due sommelier, "a questo livello si scontrano professionalità di alto livello e non è sicuramente facile arrivare alla vittoria, sicuramente ci riproveremo nelle prossime edizioni".

Ad aggiudicarsi il titolo di miglior sommelier d'Italia è stato il 31enne toscano Andrea Galanti. "Ha vinto un grande sommelier", concludono Fiorini e Boninsegna, "siamo fieri di averlo avuto come compagno in questa edizione e gli facciamo un grosso in bocca al lupo per il suo futuro professionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due veronesi alle finali del concorso miglior sommelier d'Italia AIS 2015

VeronaSera è in caricamento