Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Notizie Villafranca di Verona

Catullo, per ripianare il buco serve un rifinanziamento

Indette tre assemblee nel corso del prossimo mese,all'ordine del giorno il ripianamento del bilancio e la gestione 2011. All'ordine del giorno anche la situazione del D'Annunzio di Brescia

Rifinanziare. Questa sembra essere l'unica via di uscita per l'aeroporto Catullo, che ha chiuso con un passivo di oltre 26 milioni di euro. I soci attribuiscono gran parte della colpa di questo bilancio alla gestione 2011, che avrebbe adottato una politica di sprechi. I risultati sono ancora più negativi, se confrontati con quelli dell’aeroporto Marco Polo di Venezia, che chiude invece con un attivo di quaranta milioni di euro.

La soluzione quindi sta, a detta del presidente Paolo Arena, nel procedere con un poderoso rifinanziamento: i consueti dieci milioni non bastano per una decisa inversione di tendenza, alla prossima assemblea dei soci prevista tra un mese ne verranno chiesti 15.

Oltre che sulla gestione del Catullo di Verona, l’accento viene posto anche sullo scalo bresciano, il D’Annunzio. Virgilio Bettinsoli, presidente uscente, dovrà spiegare come uno scalo che è quasi sempre fermo possa perdere ben dieci milioni l’anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catullo, per ripianare il buco serve un rifinanziamento

VeronaSera è in caricamento