Domenica, 17 Ottobre 2021
Notizie Borgo Venezia / Via Montorio

Italiani all'estero. A 40 anni emigra in Australia con la famiglia: "Non torno in Italia"

Fabrizio Parladore partì per l'Oceania nel 2013 per frequentare un corso di inglese in Australia nel 2013 ed oggi è in possesso di un visto di lavoro sponsorizzato grazie al quale è riuscito a portare giù tutta la famiglia

Questa è la storia di uno dei tanti italiani emigrati all'estero in cerca di fortuna: non si tratta però di un giovane rampante ma bensì di un uomo oramai formato, con una famiglia sulle spalle alla quale ha provato a regalare condizioni di vita migliori, seppur lontano dal suo paese. Fabrizio Parladore, classe 1975, è partito da Verona per frequentare un corso di inglese in Australia nel 2013 ed oggi è in possesso di un visto di lavoro sponsorizzato grazie al quale è riuscito a portare giù tutta la famiglia.

Quella del 40enne emigrato è davvero una storia di successo: ora vive a Perth, in Western Australia, lavora come meccanico e tra un anno spera di ottenere il visto permanente.

Alla domanda perché hai scelto di andare in Australia, ha risposto: "Perchè quando ho deciso di partire, mio fratello era gia qui. Le altre opzioni possibili erano Canada e Germania. Abbiamo deciso di partire vista la crisi in italia, non tanto per il lavoro, ma per il futuro dei nostril figli. Avevo l’idea di fare l’autista di Pullman. Fortunatamente però avevo un diploma da meccanico e quando sono arrivato ho trovato le porte aperte in quell'ambito". Poi prosegue: "Dopo i 40 anni è molto difficile cambiare stile di vita. L’ho fatto per il futuro dei miei figli!".

Fabrizio racconta la sua esperienza per far conoscere come effettivamente come è la vita in Australia: "Perth è una città molto cara, in particolare gli affitti: si parla di circa 400/450 dollari settimana per una casa media. Per il momento non riusciamo a risparmiare, ma in futuro penso di si. Sono felice. Senza I pensieri che avevamo in italia. Meno pressione fiscale, meno stress. Il clima è eccezionale, si sta sempre in pantaloncini e manica corta".

Dell’Australia ama le persone socievoli, gli spazi aperti, il clima, la natura e quando parla dell’Australia la descrive come “Amazing”. Dell’Italia, invece, gli manca poco: “Sicuramente I genitori, i posti meravigliosi che abbiamo noi e qualche amico.”

Tuttavia, alla domanda “Vinci un biglietto aereo per l'Italia e un tuo amico ti trova un lavoro, sei pronto a fare la valigia per tornare da noi?” Fabrizio ha risposto: “No, assolutamente no. La cosa piu difficile dell’Australia è rimanere qui. Se hai delle competenza puoi rischiare e rimanere, se non hai skills non hai porte aperte".

Le competenze partono dalla conoscenza della lingua: "Bisogna fare un corso di inglese! Grazie alla scuola che ho fatto sono migliorato molto. Sono partito dalle basi e ho sono arrivato a prendere la certificazione IELTS". L'italiano consiglia questa esperienza a chi ha degli skill per potere rischiare, a chi ha voglia di mettersi in gioco ed è alla ricerca di una nuova sfida.

La giornata ideale di Fabrizio in Australia consiste nello svegliarsi presto e andare in spiaggia, per poi proseguire verso altre mete con il suo 4WD, fermandosi a pescare: "Nei dintorni di Perth vi sono dei posti meravigliosi, consiglio in particolare Shark Bay e Wedge Island".

Parlando degli italiani in Australia poi ha detto: "Esistono due tipi di italiani: quelli giovani, arrivati da poco, sono persone fantastiche con le quale puoi creare amicizie e cooperazione. Poi ci sono gli italiani arrivati negli anni 50/60: questi sono da evitare, perchè ne approfittano e non aiutano per niente!".

Quando invece parla degli australiani, con simpatia dice: "Da loro puoi aspettarti gentilizza e aiuto. L’unica pecca è che si ubriacano come spugne!".

Infine, il 40enne conclude con un augurio e un consiglio a tutti i prossimi "viaggiatori" Down under: "Venite qui con uno skill e con la voglia di imparare l’inglese. Partire con la voglia di lavorare e di crescere: i soldi non li troverete sulle piante, bisogna lavorare sodo per guadagnarseli!"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italiani all'estero. A 40 anni emigra in Australia con la famiglia: "Non torno in Italia"

VeronaSera è in caricamento