menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le piogge fanno scattare l'allarme in Veneto per il rischio idrogeologico

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile e la Regione allertano le amministrazioni comunali delle zone più a rischio. Le eccessive precipitazioni potrebbero infatti causare nuovi problemi ai cittadini

In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato dalle ore 14.00 di oggi, 6 ottobre, alle ore 14.00 di domani, lunedì 7 ottobre: lo Stato di Attenzione per rischio idraulico su VENE-D (Po, Fissero – Tartaro – Canalbianco e Basso Adige); il permanere dello Stato di Attenzione e di Pre-allarme per rischio idrogeologico a livello locale in caso di temporali intensi su VENE-D (Po, Fissero – Tartaro – Canalbianco e Basso Adige) e su VENE-E (Basso Brenta-Bacchiglione).

Le amministrazioni locali dovranno porre in atto le procedure di allertamento dovute a conclamate criticità o particolari sofferenze idrogeologiche e idrauliche presenti nel territorio di competenza. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto richiede la piena operatività delle componenti del Sistema di Protezione Civile, che si attiveranno secondo quanto previsto dai rispettivi Piani di Emergenza, e invita gli Enti territoriali competenti a seguire costantemente l’evoluzione dei fenomeni localizzati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento