Verona, la città più fredda di tutto il Veneto in questo finto maggio

I dati di Arpav mostrano temperature minime non superiori ai cinque gradi centigradi, con picchi anche inferiori ai due gradi

(Foto di repertorio)

Che questo maggio non fosse tanto primaverile, se ne sono accorti tutti. Ma potrebbe sorprendere qualcuno sapere che la città di Verona è la più fredda del Veneto in questo periodo, secondo i dati raccolti da Arpav.
Nella notte tra ieri e oggi, 15 e 16 maggio, la temperatura minima ha sfiorato i cinque gradi centigradi, mostrando un leggero rialzo rispetto alle minime registrate nei giorni scorsi e che oscillavano tra i tre e i quattro gradi centigradi. Inoltre, ieri Verona ha fatto registrare anche il picco di freddo più estremo nella fascia pedemontana e pianeggiante del Veneto, con la colonnina di mercurio scesa addirittura fino ad 1.8 gradi centigradi.

Negli ultimi trent'anni non si era mai visto un maggio così freddo a Verona, a detta dei meteorologhi. E la situazione potrebbe migliorare solo leggermente nei prossimi giorni, con temperature che resteranno ancora al di sotto delle medie del periodo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

  • Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

  • Verona e le sue bellezze storiche e culturali approdano in tv sulla Rai

Torna su
VeronaSera è in caricamento