rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Meteo

L'inverno batte l'ultimo colpo: temperature in picchiata e neve a bassa quota anche nel Veronese

«La giornata peggiore della settimana si preannuncia essere venerdì, quando una perturbazione attraverserà rapidamente il Veneto, determinando un aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi o coperti», spiegano da 3bmeteo.com

Le correnti settentrionali di origine scandinava, che condizioneranno in questi giorni il tempo in Italia con un nuovo impulso freddo e instabile atteso tra giovedì e venerdì, non risparmieranno Verona e il generale il Veneto. 
È quanto ci dice Davide Ricci, meteorologo di 3bmeteo.com, che ci spiega come questo comporterà nella provincia scaligera ed in regione ad «un ulteriore abbassamento delle temperature, fino a valori tipici di fine inverno e quindi ben al di sotto delle medie climatiche proprie di metà marzo. Il freddo si farà sentire soprattutto fra notte e mattino, con le temperature minime che lambiranno lo zero anche in pianura con possibili locali gelate; le massime subiranno anch’esse un calo, ma più contenuto, grazie al soleggiamento ormai piuttosto intenso che riuscirà a portare la colonnina di mercurio fin verso i 10-12 °C. Gelate anche intense interesseranno le Alpi, specie ad alta quota con valori minimi anche sotto i -10° a 2000 metri».

«Nonostante il freddo, il tempo su Verona si manterrà complessivamente buono, con cieli generalmente poco o parzialmente nuvolosi - prosegue Ricci -. La giornata peggiore della settimana si preannuncia essere venerdì, quando una perturbazione attraverserà rapidamente il Veneto, determinando un aumento della nuvolosità fino a cieli molto nuvolosi o coperti. Nessuna precipitazione di rilievo è prevista in pianura e in città, al più locale e di breve durata, i fenomeni infatti tenderanno a concentrarsi in montagna e specialmente sulle Prealpi dove le temperature rigide favoriranno la ricomparsa delle neve a quote molto basse, fin verso 300-500 metri di altitudine».

«Nel fine settimana si assisterà ad un rapido miglioramento: il sabato sarà disturbato solo da innocue velature e nuvolosità irregolare, mentre la domenica dovrebbe vedere una netta prevalenza di condizioni soleggiate, accompagnate anche da un lieve rialzo termico».

Fiocchi di neve a San Pietro di Lavagno il 18 marzo
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inverno batte l'ultimo colpo: temperature in picchiata e neve a bassa quota anche nel Veronese

VeronaSera è in caricamento