Maltempo nel Veronese: cosa è accaduto nel weekend e cosa ci aspetta secondo Arpav

Individuata una cella temporalesca particolarmente sviluppata e con segnali di forte intensità

Sottopasso Porto San Pancrazio allagato

Secondo quanto comunicato da Arpav in una nota, nel weekend appena trascorso la regione Veneto è stata interessata da condizioni meteorologiche caratterizzate da una spiccata instabilità atmosferica a causa dell’approfondimento sull’Europa occidentale di una profonda saccatura con aria fredda in quota di origine polare-artica che ha richiamato sull’Italia correnti umide e instabili sud-occidentali.

Sabato 6 giugno i fenomeni più significativi si sono registrati nel pomeriggio-sera, con rovesci e temporali sparsi che hanno interessato soprattutto le aree prealpine e pedemontane e localmente la pianura centrale. Una cella temporalesca particolarmente sviluppata e con segnali di forte intensità è stata osservata in particolare nel Veronese in serata, colpendo anche la città di Verona con rovesci molto intensi e forti grandinate. La stazione meteorologica della rete Arpav posizionata a San Pietro in Cariano (VR) ha rilevato precipitazioni molto intense con massimi di 20 mm in 5 minuti e 43 mm in 30 minuti, classificando l’evento come nubifragio.

Arpav maltempo 6-7 giugno 2020

Arpav maltempo 6-7 giugno 2020

Domenica 7 giugno le condizioni meteorologiche sono progressivamente peggiorate registrando dalle ore centrali frequenti rovesci e temporali, a tratti diffusi e anche di forte intensità, soprattutto sulla pianura centro-settentrionale tra il Trevigiano e il Veneziano. In queste zone i ripetuti e forti rovesci hanno fatto registrare quantitativi complessivi di precipitazione localmente abbondanti, fino a massimi di 50-80 mm circa nell’area intorno a Treviso e con segnalazioni di forti grandinate in particolare sulle zone più orientali. I forti venti del 4 e 5 febbraio in Veneto.

Arpav maltempo Verona 6-7 giugno 2020

Arpav maltempo Verona 6-7 giugno 2020

Anche oggi, lunedì 8 giugno, così come nei prossimi giorni almeno fino a mercoledì 10, sulla regione sono previste condizioni di tempo instabile, con frequenti precipitazioni anche consistenti e a carattere di rovescio o temporale che localmente potranno risultare di forte intensità. Si consiglia pertanto di rimanere aggiornati seguendo le previsioni Arpav e gli allertamenti emessi dal Centro Funzionale della Regione Veneto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento