menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva sull'Italia il freddo dalla Russia: temperature in picchiata e neve a quote basse

Edoardo Ferrara meteorologo, di 3bmeteo.com, fornisce le previsioni dei prossimi giorni: «La nostra Penisola non sarà l'obiettivo principale dell'ondata di gelo. Ad ogni modo tra venerdì e sabato assisteremo ad un tracollo termico»

«Nei prossimi giorni aria gelida artico-continentale dilagherà dalla Russia su gran parte dell'Europa centro-orientale, dove sono attese temperature diffusamente e abbondantemente sottozero anche di giorno, con nevicate fino in pianura», è Edoardo Ferrara meteorologo di 3bmeteo.com a fornire le previsioni per i prossimi giorni e spiegare che «già in Lapponia si registrano punte inferiori ai -30°C, ma nei prossimi giorni minime fino a -15/-20°C in pianura sono previste anche tra Polonia, Stati Baltici, Bielorussia, Ucraina, oltre ovviamente alla Russia (qui anche sotto i -25/-30°C). Minime sotto i -10°C/-15°C anche sui Balcani».

FREDDO ANCHE SULL'ITALIA - «Il freddo russo raggiungerà anche l'Italia - prosegue Ferrara - ma la nostra Penisola non sarà l'obiettivo principale dell'ondata di gelo. Ad ogni modo tra venerdì e sabato assisteremo ad un tracollo termico su gran parte del Paese, ma in modo particolare sulle regioni adriatiche, sotto i colpi di molto freddi venti di Tramontana, Bora e Grecale. Previste raffiche anche di oltre 60-70km/h , soprattutto su Tirreno e Isole Maggiori.”

ROVESCI E NEVE A QUOTE BASSE - «L'offensiva fredda innescherà locali rovesci o temporali in particolare su Sicilia, Sardegna, regioni del Sud e sul medio versante Adriatico; poco o nulla sul resto d'Italia salvo qualche nevicata sulle Alpi di confine. Con il calo delle temperature fiocchi di neve potranno cadere a quote collinari entro venerdì tra Romagna, Marche, Abruzzo, Molise; inizialmente dai 500-1000 metri al Sud ma in calo. Sabato non esclusa neve a tratti fin sulle coste sul medio versante Adriatico, in collina sul resto del Sud peninsulare, sotto i 1000 metri anche sulla Sicilia. Da monitorare infine un possibile nuovo peggioramento tra domenica e lunedì' non solo al Sud ma anche al Centro e parte de Nord, con neve a quote molto basse», conclude il meteorologo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento