Tempo instabile in Veneto, protezione civile dichiara stato di attenzione

Fino a lunedì pomeriggio non sono esclusi locali fenomeni intensi, come forti rovesci o grandinate, specie sulle zone montane e pedemontane

(Foto di repertorio)

Una vasta saccatura si estende dalla penisola scandinava fino alla Spagna e nella giornata di domani, 7 settembre, tenderà ad isolare un nucleo chiuso sul Mediterraneo occidentale. In Veneto questo porterà a condizioni di instabilità fino a domani pomeriggio, con precipitazioni da locali a sparse, anche a carattere di rovescio e temporale, che interesseranno dapprima le zone montane e pedemontane e successivamente anche la pianura (in particolare nelle ore notturne). Non sono esclusi locali fenomeni intensi (forti rovesci, locali grandinate) specie sulle zone montane e pedemontane.

Visti i fenomeni meteorologici previsti, il centro funzionale decentrato della protezione civile del Veneto ha dichiarato lo stato di attenzione per criticità idrogeologica, nel caso di forti temporali, nell'area Dolomitica, dell'Alto Piave, del Piave Pedemontano e nei bacini idraulici dell'Adige, Garda e Lessini, dell'Alto Brenta, Bacchiglione e Alpone.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

Torna su
VeronaSera è in caricamento