Maltempo, forti temporali in Veneto. Lo stato di attenzione continua

I bacini veronesi interessati dal provvedimento sono quelli del Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige e del Basso Brenta-Bacchiglione

(Foto di repertorio)

Il centro funzionale decentrato della protezione civile del Veneto, viste le previsioni meteorologiche relative allo scenario di forti temporali, ha emesso un nuovo avviso di criticità idrogeologica, decretando lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme a seconda dell’intensità dei fenomeni), valido fino alle 6 di domani mattina, 12 ottobre. I bacini veronesi interessati dal provvedimento sono quelli del Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige e del Basso Brenta-Bacchiglione.

LE PREVISIONI DEL TEMPO

Le previsioni indicano per questa sera precipitazioni a tratti ancora diffuse, anche a carattere di rovescio, con possibilità di qualche locale temporale in pianura, specie in prossimità delle zone costiere ove non si esclude qualche fenomeno intenso (forti rovesci anche ripetuti).
I quantitativi previsti nelle dodici ore sono inferiori rispetto a quelli della mattinata, ma localmente potranno risultare ancora di una certa consistenza. Quota neve già da 1.100 metri sulle Dolomiti, solo localmente più bassa, e da 1.400 metri sulle Prealpi.
Le residue precipitazioni proseguiranno fino al primo mattino di domani, saranno di modesta entità e in progressiva attenuazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Drammatico scontro fra auto: morto un uomo e un ferito in ospedale

  • Santa Lucia: Verona tra tradizione e leggenda

Torna su
VeronaSera è in caricamento