rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Meteo

Maltempo, stato di attenzione per i fiumi e preallerta per il rischio frane

Le condizioni meteo non consentono alla protezione civile veneta di abbassare la guardia, almeno fino a lunedì mattina

Non cala l'attenzione della protezione civile per il maltempo che potrebbe continuare a causare danni e disagi nel Veronese. Dopo il cedimento di una parte del tetto del duomo di Verona ed altri danneggiamenti avvenuti nel territorio provinciale, fortunatamente senza vittime, sono previste ancora condizioni meteorologiche avverse, con tempo instabile e perturbato ed una crescente probabilità di rovesci e temporali per tutta la giornata di oggi, 28 luglio. È dunque possibile che si verifichino grandinate e forti raffiche di vento, con piogge che localmente potrebbero essere persistenti ed occasionalmente anche molto abbondanti.

Sulla base di questa situazione meteo, il centro funzionale decentrato della protezione civile della Regione Veneto ha emesso un bollettino con il quale si dichiara lo stato di attenzione (allerta gialla) sulla rete idraulica principale e lo stato di preallarme (allerta arancione) per criticità idrogeologica fino alle 14 di domani.
Lo stato di attenzione per criticità sulla rete idraulica principale è dichiarato nei bacini idrografici Piave-Pedemontano; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Adige-Garda-Monti Lessini; Basso Brenta-Bacchiglione; Basso Piave-Sile-Bacino scolante in Laguna; Livenza-Lemene-Tagliamento. Lo stato di preallarme per criticità idrogeologica è dichiarato sull'intero territorio regionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, stato di attenzione per i fiumi e preallerta per il rischio frane

VeronaSera è in caricamento