Altri temporali, e possibili grandinate, attesi in Veneto: nuova allerta meteo

Secondo il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile, Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore

Immagine d'archivio

Dopo il nubifragio che si è abbattutto sull'area Veronese, il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso un altro avviso di criticità idrogeologica dopo quello dei giorni scorsi, decretando lo stato di attenzione a partire dalle 14 di domenica fino alle ore 8 di domani 8 giugno.

Le previsioni meteo indicano anche per le giornate del 7 e dell'8 giugno instabilità con precipitazioni anche consistenti, specie sulle zone centro-settentrionali; sono probabili anche alcuni temporali localmente intensi (con forti rovesci, locali grandinate, forti raffiche di vento). Visti i fenomeni meteorologici previsti la criticità idrogeologica attesa è riferita allo scenario per temporali forti.

Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. Si segnala la possibilità d'innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di innesco di colate rapide specie nelle zone di allertamento di Vene-A (Alto Piave), Vene-H (Piave Pedemontano) e Vene-C (Adige-Garda e Monti Lessini).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento