rotate-mobile
Meteo

Tempo instabile e possibili temporali intensi: Protezione civile veneta in allerta

La fase più intensa della perturbazione attesa su tutto il territorio regionale è attesa tra la serata di martedì e le prime ore di mercoledì

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto il 28 giugno ha emesso un avviso in cui si prevede il transito di un impulso perturbato, tra martedì pomeriggio e il primo mattino di mercoledì, che porterà delle precipitazioni (più diffuse sulle zone montane e pedemontane, meno probabili sulla fascia costiera) anche con rovesci e temporali sparsi, con probabile fase più intensa tra la serata del 28 e il primo mattino del 29 giugno.
Saranno possibili fenomeni intensi (forti rovesci, forti raffiche, grandinate); possibili inoltre quantitativi di pioggia anche consistenti sulle zone montane e pedemontane.

Il passaggio della perturbazione risulta un po' più lento rispetto a quanto previsto lunedì e il rischio di fenomeni significativi viene pertanto esteso sulle zone montane e pedemontane fino al primo pomeriggio di mercoledì. Nel resto del pomeriggio del 29 il tempo sarà ancora variabile/instabile, con possibili locali rovesci e temporali specie in montagna, ma con rischio minore di fenomeni intensi.

avviso di criticità idrogeologica ed idraulica-4

Si prevede criticità idrogeologica, con particolare riferimento alla rete idraulica secondaria, stabilendo dalle 14 di martedì fino alle 14 di mercoledì, lo stato di Attenzione (allerta gialla) per i bacini: Alto Piave (BL), Piave Pedemontano (BL-TV), Alto Brenta – Bacchiglione -Alpone (VI-BL-TV-VR), Adige- Garda e Monti Lessini (VR), Po, Fissero-Tartaro- CanalBianco e Basso Adige (RO-VR), Basso Brenta – Bacchiglione (PD-VI-VR-VE-TV), Basso Piave - Sile e Bacino scolante in laguna (VE-TV-PD), Livenza - Lemene e Tagliamento (VE-TV).

Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e di drenaggio urbano e lungo la rete idrografica minore. Si segnala la possibilità d'innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di innesco di colate rapide specie nelle zone di allertamento di Vene-A, Vene-H, Vene-B e Vene-C. 

Prescrizioni di Protezione Civile-4

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempo instabile e possibili temporali intensi: Protezione civile veneta in allerta

VeronaSera è in caricamento