Martedì, 19 Ottobre 2021
Viabilità

Dalla Giunta comunale arrivano le nuove regole per la Ztl

I nuovi permessi, muniti di TAG Rfid leggibile dalle telecamere cittadine, permetteranno di porre un freno all'utilizzo improprio delle autorizzazioni. Di seguito tutte le novità per la città

E’ stata approvata dalla Giunta comunale la nuova regolamentazione per le autorizzazioni al transito e alla sosta all’interno della ZTL e nei comparti con sosta tariffata: zona verde (Ztl Centro, Filippini e San Lorenzo), zona rossa (San Zeno, Veronetta, Cittadella, Borgo Trento, Pindemonte), comparto Fiera, comparto vie Faccio Foroni.

LA PRESENTAZIONE - Il provvedimento, che raggruppa le 21 ordinanze emesse durante le precedenti amministrazioni comunali, è stato illustrato a Palazzo Barbieri dall’assessore alla Viabilità Enrico Corsi, insieme al comandante della polizia municipale Luigi Altamura. “L’adozione della nuova regolamentazione – spiega Corsi – permette non solo di andare incontro alle esigenze dei residenti del centro storico ma anche di agevolare le attività dei commercianti e di contrastare l’utilizzo improprio dei permessi, nell’ottica anche di razionalizzare la viabilità all’interno della Ztl. L’alta tecnologia di cui sono dotati i nuovi contrassegni – aggiunge l’assessore – consente inoltre di soddisfare le esigenze degli utenti, che presto potranno effettuare le varie pratiche relative al proprio permesso per via telematica, senza recarsi negli uffici comunali”. “Cerchiamo di porre un freno al fenomeno, più volte comprovato, di chi utilizza impropriamente le varie tipologie di permesso per transitare o sostare in Ztl oltre il tempo e le modalità consentite e di chi utilizza vari stratagemmi per evitare di pagare il ticket di sosta” afferma Altamura. “Un anno di verifiche e controlli da parte degli agenti della Polizia municipale - aggiunge il Comandante – hanno accertato l’utilizzo irregolare dei pass da parte di varie tipologie di utenti, cosa che ora diventerà molto difficile visto che la telecamere registrano il passaggio dei nuovi contrassegni sia in entrata che in uscita”.

LE NOVITA' - Le nuove regole entrano da subito in vigore mentre AMT ha già avviato la progressiva sostituzione dei vecchi permessi con i nuovi contrassegni muniti di tecnologia Rfid, così come previsto dalla delibera di Giunta comunale n. 569 dello scorso 18 dicembre. Entro l’estate, con la diffusione dei nuovi contrassegni di circolazione, verrà impiegato a regime il nuovo sistema di controllo in grado di associare i rilevamenti in ingresso con quelli in uscita, attualmente in corso di collaudo. Proprio con l’adozione dei nuovi contrassegni di circolazione muniti di TAG Rfid viene introdotta una prima significativa novità riguardante le autorizzazioni: ad ogni soggetto richiedente verrà rilasciato un contrassegno di nuova concezione al quale potranno essere associate una o più autorizzazioni di transito e/o sosta.

CASO PER CASO - Queste, in sintesi, le principali novità della delibera di Giunta: Autorizzazioni di tipo B e E: per questi due tipi di autorizzazione (tipo B, previsto per l’auto successiva alla prima dei residenti, e per la prima auto dei dimoranti; tipo E, previsto ad uso dei clienti degli alberghi) non sarà più consentita l’alternativa tra il canone annuo e il pagamento della sosta a tariffa oraria, ma diventerà obbligatorio il pagamento del canone annuale (336 euro per la zona verde, 216 euro per la zona rossa), suddivisibile in rate quadrimestrali. Alla scadenza del permesso, in caso di pagamenti pregressi non assolti, l’autorizzazione non verrà rinnovata. Attenzione anche alla sosta serale negli stalli giallo-blu: chi ha le autorizzazioni alla sosta di tipo B e di tipo E potrà parcheggiare solo se in regola con il pagamento del canone. Una novità riguarda i veicoli elettrici: i residenti nel territorio comunale (quindi non solo all’interno della ZTL) che sono in possesso di un veicolo esclusivamente elettrico (non ibrido) potranno richiedere l’autorizzazione al transito in ZTL. Autorizzazioni per l’accompagnamento dei figli a scuola. Due le principali novità: la prima riguarda la fascia di accesso alla ZTL, che viene stabilita dalle ore 7 alle 9,30, riducendo di mezz’ora il limite di uscita, consentito dalle vecchie autorizzazioni fino alle 10; la seconda riguarda la concessione di una sola autorizzazione per nucleo familiare con massimo 2 targhe; per genitori separati verranno rilasciate due autorizzazioni distinte, da usare alternativamente. Attività ricettive alberghiere ed extra-alberghiere. Per gli alberghi e i Bed&breakfast saranno rilasciati autorizzazioni di tipo E e di tipo F nella misura di 1 contrassegno ogni 3 camere da letto ad uso dei clienti. I primi 3 contrassegni vengono rilasciati di tipo E con sosta a pagamento; il quarto contrassegno viene rilasciato di tipo F con sosta gratuita, così come l’eventuale 6°, 8°, 10° ecc. a cui si avesse diritto; gli altri si intendono di tipo E. Per le attività fino a 20 camere da letto il limite massimo è di 6 contrassegni;per le attività con oltre 20 camere da letto il limite massimo è di 20 contrassegni. Nel caso di un uso indebito dell’autorizzazione, il contrassegno verrà sospeso per 1 anno. Manutentori. Potranno disporre di 1 autorizzazione ogni due veicoli, per le ditte che possiedono fino ad un massimo di 6 veicoli; 1 autorizzazione ogni 3 veicoli per le ditte che possiedono oltre i sei veicoli, fino ad un massimo di 5 autorizzazioni. Norme più restrittive per le autorizzazioni di transito per il trasporto di cose (ad esempio materiale edile), che per carichi superiori alle 35 ton. verrà rilasciato solo su percorsi stabiliti. Per gli operatori postali viene eliminata la fascia pomeridiana 16-18 di accesso alla ZTL , mentre resta in vigore l’autorizzazione all’ingresso nella fascia mattutina fra le 9 e le 12. Autorizzazioni temporanee. Resta in vigore la durata massima di tre giorni; la novità riguarda la frequenza dell’autorizzazione temporanea, che non può essere richiesto più di 2 volte ogni 30 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Giunta comunale arrivano le nuove regole per la Ztl

VeronaSera è in caricamento