menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imu, che cos'è?

Di seguito cerchiamo di fare luce sull’Imposta Municipale Propria (IMU) in via sperimentale dal 2012 fino al 2014, che sostituisce l’imposta comunale sugli immobili (ICI) e l’IRPEF

Con D.L. 201/2011, convertito nella Legge 214/2011, è stata introdotta l’Imposta Municipale Propria (IMU) in via sperimentale dal 2012 fino al 2014, che sostituisce l’imposta comunale sugli immobili (ICI) e l’IRPEF e relative addizionali comunale e regionale sugli immobili non locati.


Chi paga
Deve pagare colui che possiede fabbricati, aree fabbricabili, terreni agricoli, a titolo di proprietà, usufrutto, uso o abitazione, nonché il locatario degli immobili concessi in locazione finanziaria.
L’imposta non è dovuta dal nudo proprietario, dal locatario, affittuario o comodatario, né dal coniuge separato non assegnatario della casa coniugale anche se proprietario.
Come per l’ICI, l’imposta è dovuta in proporzione alle quote di possesso sugli immobili ed in funzione dei mesi dell’anno per i quali si è protratto il possesso considerando per intero il mese nel quale il possesso è avvenuto per almeno 15 giorni.


Quando si paga

Per l'anno 2012, il pagamento della prima rata dell'imposta municipale propria è effettuato in misura pari al 50 per cento dell'importo ottenuto applicando le aliquote di base.
La seconda rata è versata a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l'intero anno con conguaglio sulla prima rata, ad eccezione dell’abitazione principale per la quale il pagamento con la detrazione può essere effettuato in tre rate, come indicato di seguito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento